La regola “anti-furbetti” funziona: agli Australian Open un solo ritiro al primo turno

di - 17 gennaio 2018
Australian Open 2017 - Foto Ray Giubilo

Sono positivi i primi effetti della nuova regola introdotta nei tornei dello Slam per debellare – o quantomeno limitare – i ritiri nei primi turni. Agli Australian Open 2018 è solamente uno l’abbandono a partita in corso comprendendo sia il tabellone maschile che quello femminile: si tratta di Mischa Zverev, costretto a gettare la spugna dopo un set e mezzo ufficialmente per febbre, un malanno dunque imprevisto e imprevedibile prima della compilazione del tabellone. Le nuove regole, introdotte lo scorso novembre, garantiscono infatti il 50% del prize money del primo turno per il giocatore che si ritira “on-site” dopo le 12.00 del giovedì precedente all’inizio del torneo (con il restante 50% per il lucky loser subentrante), al contrario una prestazione al di sotto degli standard e con scarso impegno potrebbe costare una multa pari all’intero prize money al tennista entrato in campo acciaccato per pochi game.

Il primo esame può dunque dirsi superato. Prendendo in considerazione che va dal 2010 all’edizione attuale, solamente nel 2013 ci fu un solo ritiro. Per il resto, escludendo il 2015 (2), il trend per Melbourne si attestava con 9 ritiri nel 2014, 8 nel 2017 e 7 nel 2017: troppi per il primo Slam dell’anno, in cui molti atleti si presentavano ai nastri di partenza anche in caso di preparazione inesistente per infortuni pregressi. Non è andata meglio negli ultimi anni agli Us Open. In America, al contrario, sono tanti i tennisti che arrivano ridotti al lumicino con il fisico stressato da mille battaglie in giro per il globo: a New York si è addirittura superata la doppia cifra nel 2015 con ben 11 ritiri. In un quadro più generale, il totale degli abbandoni a partita in corso nei quattro Slam non è mai andato sotto quota 10, nel 2010, uno in meno rispetto al 2013.

Vediamo nel dettaglio quanto accaduto nei quattro tornei principali negli ultimi anni.

Numero di ritiri (tabellone maschile e femminile)

2018

Australian Open: 1

2017

Australian Open: 7
Roland Garros: 1
Wimbledon: 6
Us Open: 3

TOTALE: 17

 

2016

Australian Open: 8
Roland Garros: 3
Wimbledon: 1
Us Open: 7

TOTALE: 19 

 

2015

Australian Open: 2
Roland Garros: 2
Wimbledon: 4
Us Open: 11

TOTALE: 19

 

2014 

Australian Open: 9
Roland Garros: 5
Wimbledon: 1
Us Open: 8

TOTALE: 23

 

2013 

Australian Open: 1
Roland Garros: 4
Wimbledon: 3
Us Open: 3

TOTALE: 11

 

2012

Australian Open: 5
Roland Garros: 5
Wimbledon: 4
Us Open: 5

TOTALE: 19

 

2011

Australian Open: 2
Roland Garros: 1
Wimbledon: 5
Us Open: 9

TOTALE: 17

 

2010

Australian Open: 2
Roland Garros: 3
Wimbledon: 2
Us Open: 3

TOTALE: 11

© riproduzione riservata