Quanti punti perde Djokovic dopo decisione Atp su Wimbledon? Tsitsipas e Zverev sognano numero uno

Stefanos Tsitsipas - foto Ray Giubilo Stefanos Tsitsipas - foto Ray Giubilo

Il torneo di Wimbledon non potrà offrire, come di consueto accade, il solito parco punti Atp utili ai tennisti professionisti per scalare il ranking o difendere la propria posizione. Nota la decisione dei Championships di escludere atleti russi e bielorussi dall’evento; l’Atp ha replicato cancellando la possibilità di conquistare punti valevoli per la classifica nel contesto dell’evento britannico. Decisione che inciderà molto sullo stesso ranking maschile, con alcuni dei migliori giocatori al mondo che perderanno con ogni probabilità delle posizioni; tra questi vi è Novak Djokovic, quasi certo di perdere la prima posizione. Il numero uno al mondo, infatti, trionfante nel 2021 a discapito di Matteo Berrettini, è certo della scadenza dei 2000 punti ottenuti appena un anno prima. Medesimo discorso per l’azzurro Berrettini, appena citato, il quale ne perderà 1200. Dinamica identica per Denis Shapovalov e Hubert Hurkacz, tra gli altri top player, con 720 punti sicuramente al vento. Questa è un’ottima chance per Stefanos Tsitsipas, numero quattro della classifica generale e fuori al primo turno a Wimbledon 2021. Il greco, infatti, ancora più di Alexander Zverev e Daniil Medvedev (fuori agli ottavi e quindi perderanno 180 punti), può fare un concreto pensiero alla prima posizione del ranking. Non avendo nulla da perdere a Wimbledon, infatti, Tsitsipas potrà spodestare Djokovic dal trono da numero uno; il tutto inanellando ottimi risultati tra Roland Garros e tornei di preparazione a Wimbledon, su erba. Attenzione, però, perché l’ateniese difende una finale proprio a Parigi…tutto in bilico.

LA SITUAZIONE DI BERRETTINI E SINNER