Qualificazioni Us Open 2019: Jannik Sinner da urlo, rimonta Galovic e vola al terzo turno

Jannik Sinner - Foto Roberto dell'Olivo

Grandissima vittoria di Jannik Sinner nel secondo turno delle qualificazioni degli US Open 2019. L’altoatesino, 18enne da pochi giorni, ha infatti sconfitto il croato Viktor Galovic con il punteggio di 4-6 7-6(2) 7-5 dopo due ore e 49 minuti di battaglia. Ennesima grande prova di carattere dell’azzurro, che nel terzo set annulla due match point sul 5-2 per poi piazzare un parziale da cinque giochi a zero per chiudere la contesa. Sinner si giocherà l’accesso al primo main draw negli Slam contro lo spagnolo Vilella Martinez.

RIVIVI IL LIVE SU SPORTFACE.IT

LA CRONACA Il primo set si apre come peggio non potrebbe per Sinner, il quale riceve un break nel game d’esordio da un Galovic parecchio incisivo in fase di risposta: 1-0 e strappo lampo del croato. L’azzurro riesce a fatica a mantenere ogni turno di battuta, mentre Galovic procede spedito e il rendimento con la prima di servizio è ciò che differenzia la prestazione del croato rispetto a quella dell’altoatesino. Il set procede senza ulteriori interruzioni alla battuta sino al decimo game, nel quale Sinner ha due opportunità di effettuare un contro-break in extremis, ma Galovic dimostra ancora la solidità mentale che ha caratterizzato il suo intero parziale e chiude per 6-4.

In avvio di secondo set Sinner concede le briciole al servizio e nel quarto game spreca una prima palla break. L’azzurro però strappa la battuta a Galovic nel sesto gioco, portandosi sul 4-2 alla terza palla break del game. Il momento decisivo arriva sul 5-3, quando però Sinner si fa controbreakkare servendo per il set. Le occasioni sprecate dall’azzurro continuano ad arrivare, con due set point annullati da Galovic sul 6-5. Il parziale si chiude quindi al tiebreak, che però viene dominato da Sinner per 7-2.

Il terzo set non inizia bene per Sinner, che subisce il break nel quarto game. Galovic conferma il break e si porta sul 4-1, con il baratro che sembra ormai ad un passo per l’azzurro: Sinner infatti concede due match point sul proprio servizio sul 2-5, riuscendo però ad annullarli entrambi. Ed è qui che inizia la grande rimonta dell’azzurro: Galovic subisce il controbreak servendo per la partita, per poi concedere un altro break nell’undicesimo gioco. Sinner va a servire incredibilmente per il match, annulla due palle del controbreak e alla fine chiude con parziale di cinque giochi consecutivi un match davvero pazzesco.