Next Gen Atp Finals Milano 2019, il regolamento

Jannik Sinner - Foto Adelchi Fioriti

Il regolamento e come funzionano le Next Gen Atp Finals 2019, in programma dal 5 al 9 novembre presso la cornice del PalaLido di Milano. Gli otto migliori giocatori Under 21 della Race sono pronti a sfidarsi per il titolo e per un montepremi da urlo. Tra i magici otto stanzia anche Jannik Sinner, a cui è stata riservata una wild card per l’evento, non dovendo così passare attraverso le qualificazioni.

IL MONTEPREMI

IL REGOLAMENTO – Il format non cambia, si rimane sulla formula del round robin. Ci sono ben due gironi da quattro giocatori e i primi due di ogni raggruppamento approdano alle semifinali. Tutti gli incontri si disputano al meglio dei 5 set, con 4 giochi a parziale (non 6 come accade normalmente). Sul punteggio di 3-3 si gioca un tie-break ai 7 punti. Il favorito del seeding sarà sorteggiato nel gruppo A mentre la testa di serie numero 2 nel gruppo B: successivamente ci sarà il sorteggio per gli altri 6 giocatori. In semifinale il vincitore del gruppo A andrà a scontrarsi con il secondo classificato del gruppo B, e viceversa.

CHI VA IN SEMIFINALE? – Se abbiamo detto che i primi due di ogni girone staccano il pass per il penultimo atto, cosa succede in caso di parità di vittorie tra due tennisti? Il regolamento prevede che il passaggio in semifinale venga determinato in base ai criteri sottostanti (sono in ordine).

  1. Maggior numero di vittorie nel round robin
  2. Maggior numero di incontri disputati (esempio: Sinner ha un rapporto vittorie/sconfitte di 2-1, mentre Shapovalov ha un rapporto vittorie/sconfitte di 2-0. Si dia il caso che Shapovalov non possa disputare la terza partita di round robin per infortunio. Chi va in semifinale? Sinner per il maggior numero di match giocati)
  3. Si conta lo scontro diretto tra i due giocatori

In caso di parità tra tre giocatori:

  • più alta percentuale di set vinti
  • più alta percentuale di game vinti