Musetti vince e convince all’esordio a Forlì: “E adesso non vedo l’ora di sfidare Tiafoe”. Ok Bonadio e Seppi

Lorenzo Musetti - Foto Marta Magni Lorenzo Musetti - Foto Marta Magni

Ottimo debutto per Lorenzo Musetti agli Internazionali di Tennis Città di Forlì “Memorial Piero Contavalli”. L’azzurro, nuovo numero 180 del mondo, ha eliminato il russo Teymuraz Gabashvili (ex numero 43 ATP, oggi 262) con il punteggio di 6-2 6-4 in un’ora e 24 minuti di gioco, recuperando un break di svantaggio nel secondo set. Il prossimo avversario di ‘Muso’ sarà Frances Tiafoe, prima testa di serie dell’ATP Challenger 100 organizzato da MEF Tennis Events al circolo Tennis Villa Carpena. 

Inarrestabile Musetti – “Sono molto soddisfatto – le parole del talento classe 2002 nel postpartita -, sapevo di affrontare un avversario forte che a tratti è in grado di sfoderare colpi incredibili. Ho avuto una bella reazione dopo aver perso il servizio nel secondo parziale, bene così. Com’è stato tornare nella realtà Challenger dopo il Foro Italico? Per ora di tornei ATP ne ho giocati pochi, i Masters 1000 mi sembra paradisiaci, ma devo ammettere che qui a Forlì si sta veramente bene. Mi fa davvero piacere che siano venuti diversi spettatori a fare il tifo per me, non vedo l’ora di tornare in campo per sfidare Tiafoe”.

Bonadio elimina Zeppieri – Al secondo turno anche Riccardo Bonadio, autoritario nell’imporsi con lo score di 6-3 6-3 ai danni di Giulio Zeppieri. Un derby azzurro ricco di insidie che il ventisettenne di San Vito al Tagliamento (Pordenone) ha comandato alla grande: “Agli Internazionali BNL d’Italia Zeppieri ha dimostrato di essere in forma, ma io sono stato solido per tutto l’incontro sbagliando poco e tenendo alte le percentuali al servizio. Sapevo di doverlo inchiodare sulla sua diagonale di rovescio e ci sono riuscito: di dritto è veramente pericoloso”. Prosegue così lo splendido periodo di Bonadio, finalista del Challenger di Trieste e fermato da Tabilo ad un passo dalla semifinale del Challenger di Cordenons: “Sicuramente sto giocando un ottimo tennis e i risultati lo confermano. È il giusto premio dopo il lavoro portato avanti nei mesi passati: merito del mio team, mettiamo tanta convinzione in quello che facciamo ogni giorno”.

Vince Seppi, fuori Baldi – Avanti Andrea Seppi: il Davisman classe ’84 ha battuto Jules Okala con il punteggio di 7-6(5) 6-2. Nei due match point affrontati nell’ultimo game, il francese ha servito entrambe le volte da sotto, annullando il primo tra lo stupore del pubblico. Fuori Filippo Baldi, uscito sconfitto dalla battaglia contro lo statunitense Bjorn Fratangelo (6-2 3-6 7-5 in oltre 2 ore di gioco). Al secondo turno anche un altro rappresentante degli USA, il lucky loser Alexander Ritschard, giustiziere dell’australiano Dayne Kelly con lo score di 6-7(9) 6-4 6-4.

I risultati di martedì 22 settembre

Primo turno

Lorenzo Musetti b. Teymuraz Gabashvili 6-2 6-4

Bjorn Fratangelo b. Filippo Baldi 6-2 3-6 7-5

Riccardo Bonadio b. Giulio Zeppieri 6-3 6-3

Alexander Ritschard b. Dayne Kelly 6-7(9) 6-4 6-4

Andreas Seppi b. Jules Okala 7-6(5) 6-2