Masters1000 Montecarlo 2018: Zverev, Thiem e Dimitrov di rimonta. Pouille subito out

di - 17 aprile 2018
Alexander Zverev - Foto Antonio Fraioli

Giornata ricca di emozioni al Monte Carlo Country Club. Oltre alla grande giornata per il tennis azzurro con le tre vittorie di Fognini, Cecchinato e Seppi, si sono conclusi tutti i primi turni del tabellone principale e si sono disputati cinque partite del secondo turno: non sono mancate le sorprese e le battaglie in questa terza giornata monegasca.

THIEM E DIMITROV, CHE FATICADominic Thiem è stato ad un punto dal lasciare Montecarlo. Il tennista austriaco ha giocato per oltre due set una partita da dimenticare contro il tennista russo Andrej Rublev ma in qualche modo è riuscito a sopravvivere vincendo in rimonta 5-7 7-5 7-5. Tanto rammarico per il tennista di Mosca che sul 5-4 e servizio non ha sfruttato un match point spingendo troppo con il diritto e facendo rientrare in partita Thiem che è stato bravo a capovolgere la situazione ed a chiudere la partita. Chi ha giocato peggio di Thiem per un set è mezzo è stato senza dubbio da Grigor Dimitrov che ad un certo punto è stato anche fishciato dal pubblico monegasco. Una partita, quella con il qualificato francese Pierre-Hugues Herbert, che si è complicata parecchio visto che il transalpino è stato avanti per 6-3 2-1. Poi il vincitore delle Atp Finals di Londra ha capito che doveva cominciare a giocare se voleva vincere e lo ha fatto chiudendo per 6-4 al terzo.

FRATELLI ZVEREV OK, POUILLE NO – Esordio complicato anche per Alexander Zverev. La testa di serie numero tre del torneo monegasco recupera un set di svantaggio al lussemburghese Gilles Muller e viene a capo di una partita che ad un certo punto sembrava parecchio complicata. Anche per via del tennis variegato di Muller che non ha mai dato ritmo al tedesco, il quale tra la fine del secondo e l’inizio del terzo è riuscito a fare la differenza. Sul campo centrale è il fratello di Sascha, Mischa, a rovinare la giornata al pubblico transalpino che perde la pedina più importante: Lucas Pouille. Il transalpino  ha dominato il primo set, si è disunito nel secondo e poi sembrava aver ripreso in mano le redini del gioco sul 4-2 nella frazione decisiva. Ed invece il tedesco è riuscito a sovvertire una situazione impronosticabile aggiudicandosi la partita al tie-break decisivo. Stefanos Tsitsipas perde, ma giocando una bella partita. Il tennista greco dopo aver superato le qualificazioni e aver sconfitto al primo turno Denis Shapovalov, ha tenuto testa per due ore contro David Goffin. Ma nei momenti decisivi è venuta fuori la maggiore abitudine del giocatore belga di giocare queste partite che ha fatto la differenza sia nel tie-break del primo set che nel dodicesimo gioco del secondo.

GLI ALTRI RISULTATI – Grande battaglia vinta da Feliciano Lopez che rimonta un set di svantaggio a Benoit Paire, preso dall’invidia anche il suo compagno di mille avventure Fernando Verdasco è stato autore di una partita che sembrava persa (sotto set e break) e che invece è stato bravo a rimettere in piedi contro Pablo Cuevas. A proposito di rimonte Diego Schwartzman si aggiudica il derby argentino reagendo alla grande dopo lo 0-6 subito da Guido Pella, infine Tennys Sandgren, reduce dalla finale di Houston, nulla ha potuto contro Philipp Kohlschreiber.

 I RISULTATI DI GIORNATA:

Primo turno

(WC)Simon d. (16)Mannarino 6-3 4-6 6-2
Kohlschreiber d. Sandgren 6-2 6-2
Lopez d. Paire 5-7 7-6(5) 6-4
Gasquet d. (q)Chardy 6-4 7-6(5)
(10)Schwartzman d. Pella 0-6 6-2 6-3
(13)Fognini d. (q)Ivashka 6-4 7-5
Struff d. Sugita 6-3 6-2
(q)Seppi d. Edmund 6-3 5-7 6-2
(q)Cecchinato d. Dzumhur 6-3 6-2
Verdasco d. Cuevas 5-7 7-6(4) 6-1

Secondo turno

(5)Thiem d. Rublev 5-7 7-5 7-5
(4)Dimitrov d. (q)Herbert 3-6 6-2 6-4
(6)Goffin d (q)Tsitsipas 7-6(4) 7-5
M.Zverev d. (7)Pouille 2-6 6-1 7-6(3)
(3)A.Zverev d. Muller 4-6 6-3 6-2

© riproduzione riservata