Masters 1000 Parigi-Bercy 2021: Mager strappa un set ad Auger-Aliassime, ma crolla al terzo

Gianluca Mager - Foto Ray Giubilo

Felix Auger-Aliassime ha eliminato Gianluca Mager al primo turno del Masters 1000 di Parigi-Bercy 2021, mediante il risultato di 4-6, 6-4, 6-1. Primo parziale interpretato con lo spirito giusto da Mager, sempre propositivo in uscita dal servizio e marmoreo in risposta, senza mai gettare la spugna. Auger-Aliassime disattento in alcune situazioni di gioco e piuttosto falloso al servizio; bassa percentuale di prime in campo e seconde sin troppo morbide, assolutamente aggredibili da un Mager in giornata. Secondo set altalenante del nordamericano, il quale, però, ha dimostrato personalità e freddezza nel frangente clou. Terzo e conclusivo parziale senza storia, con Auger al comando per la sua interezza. Il giovane nordamericano sfiderà Dominik Koepfer al secondo turno, responsabile dell’eliminazione di Andy Murray all’esordio, peraltro da lucky loser.

IL TABELLONE

IL MONTEPREMI

RIVIVI LA DIRETTA

INIZIO DA SOGNO

Primo set partito bene e terminato meglio per Mager, sin da subito solido al servizio e risoluto in risposta, mentre Auger-Aliassime ha concesso più di qualche chance con la seconda. L’azzurro ha accorciato al massimo il numero di scambi durante i propri turni di battuta, riuscendo a concludere una buona parte di essi con lo schema servizio/dritto; italiano concreto anche dal lato sinistro del campo, con un rovescio sempre ben lavorato e insidioso per un Auger non ai massimi livelli palesati: 4-4 e momento fondamentale. L’ostinazione di Mager in ricezione ha conferito i frutti sperati all’azzurro, baciato inoltre dalla proverbiale dea bendata: due doppi falli di un distratto Auger-Aliassime e prezioso break italiano. Turno di battuta del decimo game particolarmente complesso e inoltre prolisso per dinamica specifica, ma nessuna palla del contro-break concessa e parziale in cassaforte con uno smash rabbioso: 6-4.

RIMONTA AUGER-ALIASSIME

Secondo set iniziato nuovamente nel migliore dei modi per il tennista italiano, autorevole con la prima in campo e sopra ogni aspettativa in fase offensiva. Auger-Aliassime ha sofferto costantemente le iniziative dell’italiano, spesso venendo beffato da inattese smorzate del ligure, assolutamente efficace con ogni soluzione tattica adottata. Nuovamente situazione di 4-4, con Mager sostanzialmente perfetto con il servizio: servizi vincenti come fossero figurine e dritto esplosivo. Proprio nel momento più importante, però, il tennis sin lì pragmatico di Mager si è sgretolato rapidamente; prima una leggerezza nei pressi della rete, sul 5-4, poi due gratuiti consecutivi e un doppio fallo: determinante break del canadese e 6-4 restituito.

Terzo set e resa al servizio gradualmente migliore di Auger-Aliassime, il quale ha inciso sin da subito con le proprie prime granitiche. Mager ha mantenuto il medesimo ritmo del canadese sino all’1-1, sebbene soffrendo sostanzialmente di più rispetto ai parziali precedenti. Terzo game agevolmente tra le mani di Auger-Aliassime, così come, tristemente per il ligure, i successivi tre game; il canadese ha elevato repentinamente il suo livello di gioco, trovando fluidità del movimento del proprio dritto devastante e pungendo più e più volte l’avversario. Doppio break letale a Mager, abbandonato dalla prima quando contava. Auger-Aliassime successivamente vittorioso per 6-1, exploit al parziale decisivo dopo aver sofferto per due frazioni intere.