Masters 1000 Montreal, Kyrgios è inarrestabile: rimonta vincente su Medvedev. Out Tsitsipas e Rublev

Nick Kyrgios Nick Kyrgios, Indian Wells 2022 - foto Ray Giubilo

Dopo Carlos Alcaraz, secondo favorito del seeding, il Masters 1000 di Montreal nel giro di poche ore perde anche la prima testa di serie del torneo. Nel big match del giorno continua l’incredibile estate di Nick Kyrgios, che dopo la finale a Wimbledon e il trionfo a Washington si prende anche il lusso di eliminare il numero uno del mondo Daniil Medvedev. Il vecchio Nick dopo aver perso un primo set in cui fino al tie break aveva concesso le briciole, avrebbe probabilmente mollato un pò la presa a inizio secondo e si sarebbe avviato verso una dignitosa sconfitta. Ma non il Kyrgios formato 2022, che invece reagisce sin dal primo game del secondo parziale, dove ottiene il break, e da lì non si volta più indietro: 6-4 nel secondo, 6-2 nel terzo e decisivo parziale. E’ al terzo turno, dove sfiderà uno tra De Minaur e Dimitrov.

Chi riesce a superare il turno è invece Casper Ruud, vincente con il punteggio di 7-6(3) 6-3 sullo slovacco Molcan. Ora il norvegese affronterà Roberto Bautista-Agut, bravo ad imporsi per 7-5 6-1 su Jenson Brooksby, recente finalista nel torneo di Atlanta. Un altro spagnolo che continua il suo bel percorso a Montreal è Pablo Carreno-Busta, il quale dopo aver estromesso dalla competizione Matteo Berrettini non ha deluso nella più classica delle prove del nove, finendo per dominare Holger Rune con un 6-0 6-3 senza appello. Sarà lui il prossimo avversario di Jannik Sinner.

Nella notte italiana è continuata la “moria” di teste di serie. Infatti, Stefanos Tsitsipas e Andrey Rublev hanno perso rispettivamente contro Jack Draper e Daniel Evans. Il greco ha ceduto dopo una battaglia lunga poco più di due ore per 7-5 7-6(4) in cui i due non si sono risparmiati: dopo aver perso il primo set, Tsitsipas è riuscito ad essere più pericoloso nei turni al servizio dell’avversario, che è però riuscito a resistere rispondendo subito al break subito nel quarto set e prolungando il confronto al tiebreak, dove ha avuto la meglio. Meno equilibrato il match tra Rublev ed Evans, con il russo che perde subito il turno al servizio nel primo game del match, subendo un altro break nel settimo. Nel secondo set, Evans annulla una palla break nel secondo game, trovandolo a sua volta nel gioco successivo.

Nelle altre partite che hanno completato il secondo turno, Auger-Aliassime e Norrie battono in due set Nishioka e Van De Zandschulp. Vittoria agile anche per Ramos con Schwartzman, mentre Monfils batte in due set ma entrambi al tiebreak il padrone di casa Cressy; Fritz, infine, vince il derby statunitense contro Tiafoe in tre set in rimonta, per 5-7 6-1 6-4.