Masters 1000 Montreal 2019, Fognini batte Mannarino: ai quarti contro Nadal

Fabio Fognini - Foto Antonio Fraioli

Fabio Fognini batte Adrian Mannarino negli ottavi di finale del Masters 1000 di Montreal 2019 con il punteggio di 6-2 7-5, in un’ora e quarantasette minuti di gioco. Ai quarti di finale affronterà Rafael Nadal, numero uno del seeding, che ha sconfitto in due set l’argentino Guido Pella con il punteggio di 6-3 6-4.

Ottima prestazione di Fognini che ha giocato un match solido contro un avversario scomodo come Mannarino. Il tennista azzurro è stato bravo a gestire gli scambi, anche con pazienza, riuscendo ad averne spesso la meglio. Il ligure è riuscito a giocare ad alti livelli praticamente durante tutta la partita, eccezion fatta per i passaggi a vuoto ad inizio secondo set e quando ha servito la prima volta per il match, momenti da cui si è però brillantemente ripreso. Il francese invece non è riuscito ad esprimersi al meglio, ha commesso anche parecchi errori –molti nel primo set- ed è stato spesso sovrastato dalla bravura del suo avversario. Da segnalare come l’incontro sia stato a tratti condizionato dal forte vento, che ha creato non pochi problemi ad entrambi i giocatori.

Nel primo set parte meglio Fognini che nel quinto gioco strappa ai vantaggi la battuta al suo avversario, dopo aver annullato anche due palle game consecutive. Sotto 2-4 Mannarino si trova nuovamente in difficoltà – complici anche un paio di errori gratuiti – e cede per la seconda volta nel set il servizio, questa volta a quindici, dopo aver salvato una prima palla break. Al cambio campo il ligure tiene la battuta senza particolari problemi e si aggiudica dunque la prima frazione con il punteggio di 6-2.

Il secondo set continua sulla falsariga del primo: l’azzurro breakka a trenta nel terzo game, alla terza opportunità, giocando uno splendido rovescio lungolinea al termine di uno scambio interminabile. Nel gioco successivo il numero uno d’Italia commette qualche gratuito di troppo e subisce un po’ a sorpresa il contro-break ai vantaggi, alla terza occasione concessa, dopo aver annullato due palle del possibile contro-break con due prime vincenti. Sul 2-2 il tennista francese si trova ancora nei guai ed è costretto a salvare due palle break non consecutive, prima di portarsi a casa questo lungo game ai vantaggi. Il break era nell’aria e arriva nel settimo game: Fognini strappa la battuta a zero il suo avversario e si avvicina così alla conquista del parziale. Sotto 3-5 Mannarino salva un match point con un ace, riuscendo poi a tenere il servizio ai vantaggi. Nel gioco successivo il ligure si complica la vita da solo e subisce il contro-break a quindici. Sul 5-5 il transalpino non sfrutta una palla game e alla seconda occasione subisce l’ennesimo break del set. Questa volta al cambio campo l’italiano non trema e si aggiudica dunque anche la seconda frazione con il punteggio di 7-5.