Masters 1000 Montecarlo 2019: Fognini porta a scuola Nadal, due set a zero e finale con Lajovic

Fabio Fognini - Foto Ray Giubilo

Partita superba, sontuosa di Fabio Fognini, che domina Rafael Nadal sconfiggendolo per 2 set a 0 con il punteggio di 6-4 6-2 dopo 1 ora e 36 minuti di gioco. Match favoloso dell’azzurro, che ha inanellato una serie di vincenti pazzeschi nell’arco della semifinale odierna ed ha saputo gestire alla perfezione il vento che soffiava con insistenza sul centrale di Montecarlo. Arriva la prima sconfitta sul rosso di Rafa Nadal che, pensate, negli scorsi 2 anni aveva perso solo da Thiem su questa superficie e mai così nettamente. Domani per il fenomeno di Arma di Taggia la chance sempre più concreta di conquistare il primo Masters 1000 della carriera contro il serbo Dusan Lajovic.

LA CRONACA – Parte subito con le marce alte Fabio, che strappa il servizio all’avversario nel primo gioco dell’incontro grazie ad un paio di brillanti vincenti con il rovescio. Come nella prima semifinale il vento è indubbiamente protagonista ed infatti l’azzurro, che a favore di vento aveva vinto il primo game, perde i seguenti due giochi commettendo svariati gratuiti. Il ligure fa la partita ed alterna winner di splendida fattura ad errori gratuiti che consentono al maiorchino di respirare. Sul 4 pari però Rafa perde completamente il campo con il dritto e consegna a Fognini la chance di servire per il primo set. Il numero 2 d’Italia non si fa pregare ed approfittando di un nastro benevolo sul 30 pari vince il primo set per 6 giochi a 4 dopo 55 minuti.

L’avvio di secondo set è ancora clamorosamente di marca azzurra: Fabio disegna tennis con i fondamentali ed il numero 2 del Mondo non trova il modo per scalfire le difese dell’avversarie. Sono 5 i games consecutivi del tennista di Arma di Taggia, che nel terzo gioco del secondo parziale trova un paio di dritti in controbalzo surreali. Il dominio prosegue in lungo ed in largo: piovono vincenti di dritto e di rovescio e con essi gli applausi della gente monegasca che non crede ai propri occhi. Il parziale si fa sempre più duro per Nadal quando nel quinto gioco Fabio tira due dritti dinamitardi che spazzolano le righe del centrale di Monte Carlo. Sul 6-4 5-0 40-0 l’azzurro deve fronteggiare una timida reazionedi Rafa, che  interrompe la serie incredibile di 8 giochi a 0 in favore del ligure, ma è tardi per rialzare la testa. Finisce 6-4 6-2 a favore di Fabio Fognini in 1 ora e 36 minuti di gioco.