Masters 1000 Indian Wells 2021: Norrie domina Dimitrov e vola in finale

Cameron Norrie - Foto Ray Giubilo

Cameron Norrie ha eliminato Grigor Dimitrov al termine del match valido per le semifinali del Masters 1000 di Indian Wells 2021, imponendosi con il punteggio di 6-2, 6-4. Il tennista britannico ha interpretato il confronto nel migliore dei modi, non mancando l’occasione probabilmente importante della sua carriera sportiva; non solo la consueta continuità da fondocampo, che contraddistingue il suo tennis ordinato, ‘pulito’ per definizione, ma anche una varietà di soluzioni tattiche da lodare. Dimitrov invece insolitamente impreciso e a tratti rinunciatario, certamente non il miglior modo di approcciarsi a uno degli incontri più importanti di una stagione deludente. Norrie, come spesso capita, concreto e mai realmente in difficoltà. Trionfo rilevante del britannico anche in ottica Atp Finals: superato Felix Auger-Aliassime e insidia reale per Jannik Sinner, Hubert Hurkacz e Casper Ruud. Il tennista nativo di Johannesburg sfiderà uno tra Taylor Fritz e Nikoloz Basilashvili all’ultimo atto del torneo statunitense.

Segui il LIVE su Sportface.it

IL TABELLONE

IL MONTEPREMI

AGGIORNA LA DIRETTA

 

IL RESOCONTO

Primo set da dimenticare per Dimitrov, immediatamente in difficoltà durante i propri turni di battuta e impreciso con il rovescio, suo colpo in più in determinate occasioni. Il bulgaro ha commesso sin troppi errori in uscita dal servizio, concedendo ben due break all’avversario, dovendo recuperare un eloquente 4-0. Norrie, invece, ha neutralizzato ogni variazione insidiosa dell’avversario, con il suo dritto in top-spin sempre fastidioso, anche in quanto mancino, e il suo rovescio piatto e preciso. Reazione perentoria di Dimitrov, arrivato sino al 4-2 con fierezza e mostrando gli artigli; dal canto suo, Norrie troppo falloso sul lato destro del campo e benefattore per pochi secondi. Il britannico ha immediatamente rimesso in moto il suo tennis pragmatico, però, pungendo nuovamente da fondocampo e piazzando il terzo break per il 5-2; turno di battuta conclusivo mantenuto senza grattacapi per Norrie, con due prime super a chiudere i conti sino al 6-2.

Secondo set iniziato proprio come era partito il parziale precedente: Dimitrov sotto di un break. Il bulgaro ha accusato il colpo derivato dal primo set, cadendo in errore più e più volte con il rovescio; il colpo menzionato, se giocato coperto, ha garantito punti rapidi al britannico. Qualora Dimitrov optasse per il rovescio in slice, per variare e non concedere ritmo all’avversario, finiva per specchiarsi sin troppo per ciò che concerne l’estetica dei colpi, perdendosi in un bicchier d’acqua. Rapido 2-0 britannico, dopo un game complesso e terminato ai vantaggi: prima di servizio essenziale per Norrie. L’atleta di Haskovo ha conquistato diverse chance di contro-break, per tornare in partita e rimontare l’avversario, contando sul proprio sconfinato talento e il suo bagaglio di colpi; rimonta invece non riuscita, come invece era accaduto contro Daniil Medvedev e Hubert Hurkacz. Norrie dalla mentalità fenomenale nei momenti decisivi e mai domo con il dritto, uncinato alla perfezione in più circostanze. Britannico gelido durante i turni di servizio e fautore del meritato 6-4 a chiudere i conti.