Masters 1000 Indian Wells 2021, clamorosa eliminazione di Tsitsipas. Basilashvili in semifinale

Stefanos Tsitsipas - Foto Roberto Dell'Olivo

Nikoloz Basilashvili ha eliminato Stefanos Tsitsipas attraverso il punteggio di 6-4, 2-6, 6-4, riuscendo a ottenere l’accesso alle semifinali del Masters 1000 di Indian Wells 2021. Prestazione ottima, ma non eccellente del georgiano, abile a non concedere ritmo all’avversario, ma particolarmente falloso in diversi frangenti. Colpe inopinabili per Tsitsipas, evidentemente non al meglio della forma fisica sin dalle prime battute, sin troppo impreciso nei momento clou; il greco ha performato in linea alle aspettative con la prima in campo, sebbene abbia ottenuto sin troppi pochi punti con la seconda.

Considerando l’ampio repertorio a sua disposizione, il tennista ellenico non ha usufruito al 100% delle proprie capacità, andando fuori giri sino a perire sportivamente. Basilashvili bombardiere seriale a fasi alterne e, altrettanto con discontinuità, fautore di leggerezze inspiegabili. Il georgiano è riuscito ugualmente a gestire la fase decisiva del confronto con il greco, mettendo a segno un risultato sensazionale. Prima semifinale in un Masters 1000 per Basilashvili, letteralmente disastroso a questo livello nel 2021; sconfitta inattesa e clamorosa di Tsitsipas. Il georgiano sfiderà uno tra Alexander Zverev e Taylor Fritz al penultimo atto del torneo americano.

IL TABELLONE

IL MONTEPREMI

RIVIVI LA DIRETTA

 

IL RESOCONTO 

Partenza lampo di Basilashvili, durante il primo set, con break in apertura ottenuto a 0; Tsitsipas primordialmente timido con il dritto e scarico in uscita dal servizio, sebbene abbia ottenuto una palla del contro-break durante il secondo game. Il georgiano ha sprigionato strabiliante potenza con il proprio dritto dal centro del campo, costringendo Tsitsipas alle difensive e infine trafiggendolo sino al 2-0. Reazione illusoria dell’ateniese, ottimo nel mantenere a 0 il turno di battuta valido per il terzo game.

Basilashvili propositivo, determinato e pragmatico: meritato doppio break e repentino 4-1 in favore del georgiano. L’atleta di Tbilisi non è riuscito a mantenere salda la concentrazione, concedendo sin troppo con il dritto e cadendo in errore in diverse occasioni; sin troppe leggerezze e risposta di Tsitsipas, quasi non responsabile del recupero: 4-2. Basilashvili ha ritrovato se stesso sul finire del parziale, palesando continuità con la prima in campo e martellando meravigliosamente con il dritto in cross; Tsitsipas sin troppo passivo, peraltro inusualmente, e 6-4 georgiano.

Secondo set iniziato in modo positivo per Tsitsipas, il quale ha tenuto i due turni di battuta iniziali senza problemi; repliche di alto livello da parte di Basilashvili? Tutt’altro, inerzia completamente cambiata in pochi minuti, anche e soprattutto per demerito del georgiano. Il vincitore del torneo di Dubai ha collezionato errori come fossero figurine, porgendo generosamente in dono un break a Tsitsipas. L’ateniese, dal canto suo, ha scartato ripetutamente il regalo dell’avversario, riuscendo a trovare molteplici prime efficaci sino al 4-1. Dominio greco e caos georgiano sino all’inevitabile 6-2.

Terzo set non esattamente spettacolare, né apprezzabile dal punto di vista estetico, caratterizzato da diffusa confusione tattica e una cascata di errori tecnici non indifferente. Break in apertura di Basilashvili e mini-fuga sino al 2-0, recupero di Tsitsipas sino al 2-2; nel momento potenzialmente decisivo, strappo georgiano al termine del settimo game. Servizio di Tsitsipas come una sentenza…in negativo: tentativo di serve and volley sulla seconda e doppio fallo letale, 4-3 per il tennista di Tbilisi. Basilashvili ha confermato le buone sensazioni costruite gradualmente, arrivando a chiudere i conti dopo l’undicesimo game; due prime superlative e semifinale in cassaforte. Risultato più importante della carriera per il georgiano.