Jannik Sinner conquista il terzo titolo di fila: Pellegrino ko in finale al Future di Pula

Jannik Sinner - foto Antonio Milesi Jannik Sinner - foto Antonio Milesi

Jannik Sinner fa suo il terzo titolo consecutivo tra Challenger e Itf. Non smette più di stupire il classe 2001 di San Candido, imbattuto ormai da sedici partite. Il titolo numero 3 in questo irreale avvio di 2019 è arrivato nel Future di Santa Margherita di Pula, dotato di un montepremi di 25.000$. Il diciassettenne ha regolato in maniera netta il connazionale Andrea Pellegrino, con il punteggio di 6-1 6-1 in poco più di un’ora di gioco. Tre punti in cascina per il vincitore, solo uno per il perdente in finale.

GLI HIGHLIGHTS (VIDEO)

Livello di gioco altissimo espresso da Sinner, nettamente la miglior partita di una settimana cominciata con qualche incertezza. All’esordio aveva infatti faticato a battere il qualificato Florent Bax: partita dopo partita, Jannik ha trovato fiducia nei propri mezzi anche sulla terra rossa, al primo appuntamento ufficiale su questa superficie.

Terra rossa che accompagnerà Sinner, così come tutti gli altri tennisti, per le prossime settimane. La programmazione dell’altoatesino prevede subito un volo verso la Spagna, in cui disputerà un Challenger ad Alicante. Successivamente tornerà in patria per disputare il Challenger di Barletta. Il quarto torneo dovrebbe essere il Masters 1000 di Montecarlo, dove Jannik potrebbe ricevere un invito per le qualificazioni.