INTERVISTA – Francesco Piccari (coach Bronzetti): “Quella di Roma può essere la settimana più difficile”

Lucia Bronzetti e Francesco Piccari Lucia Bronzetti e Francesco Piccari

Prosegue il Foro Italico delle prime volte e sui campi degli Internazionali BNL d’Italia 2022 sarà finalmente il turno di Lucia Bronzetti. La 23enne romagnola si è presentata con diversi giorni di anticipo sul sito del torneo e non è una casualità, come rivela ai microfoni di Sportface il coach Francesco Piccari: “Siamo arrivati presto nella speranza di abituarci a questa bolgia. Ci sono già passato con Karin Knapp ed altre giocatrici, per Lucia sarà la prima volta, so quello che sta vivendo e garantisco che per certi aspetti questa è la settimana più difficile dell’anno”. La numero 3 d’Italia arriva alla settimana di Roma forte del suo best ranking di numero 79 WTA ed i suoi risultati per certi versi l’hanno già trasformata in un piccolo personaggio del tennis azzurro: “Ci ridiamo su, perché Lucia gioca con noi al Piccari & Knapp Tennis Team e Karin è stata 30 del mondo ma quando lo è stata aveva davanti altre quattro italiane. Quindi nonostante i traguardi raggiunti, Karin non se la filava nessuno mentre Lucia sta già ricevendo grandi attenzioni. Alla porta si sono subito affacciati manager, preparatori ed altre figure, ma fino al termine della stagione non cambieremo nulla”. 

La stagione sulla terra è iniziata con il successo nell’ITF $60.000 di Chiasso e le qualificazioni del WTA 1000 di Madrid, per Bronzetti Roma sarà il terzo torneo sul rosso: Abbiamo iniziato tardi sulla terra perché la settimana prima di Chiasso eravamo in Billie Jean King Cup ad Alghero e abbiamo giocato solo sul cemento. Chiasso quindi è stato un torneo che abbiamo preparato poco, ma dopo aver superato due turni difficili Lucia è salita. Una delle sue qualità è la capacità di adattamento e sopportazione delle difficoltà, è una ragazza equilibrata nelle vittorie e nelle sconfitte: questi sono due pregi fondamentali”. Il lavoro ha sempre pagato sul lungo termine e l’ascesa in classifica non è frutto di un singolo exploit. Il primo turno degli Internazionali BNL d’Italia vedrà l’allieva di Piccari contro Camila Osorio: “I primi turni dei 1000 sono più insidiosi perché se ti va bene giochi con una top 50, mentre negli slam puoi anche pescare pari classifica. Sicuramente potevamo pescare di peggio, ma Osorio è un’avversaria tosta e Lucia deve riuscire ad entrare in lotta. Un’altra cosa importante però è godersi le cose belle di questa settimana, lo sta facendo troppo poco anche se non è facile quando ci sei dentro”. In conclusione anche un pensiero su quella che sarà la stagione dell’erba, la prima della vita per Bronzetti. “Ha messo piede solo nel giardino di casa – scherza Piccari -. Non abbiamo aspettative per Wimbledon, metteremo la bandierina e faremo esperienza. L’importante sarà capire cosa aspettarci per gli anni a seguire e mettere le basi per il futuro”.