Internazionali Bnl d’Italia 2020: Sinner spreca troppo, Dimitrov in tre set centra i quarti

Jannik Sinner - Foto Ray Giubilo Jannik Sinner - Foto Ray Giubilo

Grigor Dimitrov batte Jannik Sinner negli ottavi di finale del Masters 1000 di Roma 2020 col punteggio di 4-6 6-4 6-4, in due ore e ventiquattro minuti di gioco. Domani ai quarti giocherà col vincente della sfida tra Humbert e Shapovalov.

Tanto rammarico per la partita di quest’oggi: Sinner ha sprecato tanto e alla fine gli è costato caro. Dopo un primo set molto brutto da parte di entrambi, condito da diversi errori, nel secondo parziale l’azzurro ha sciupato il vantaggio e le occasioni ottenute e ha rimesso in partita il suo avversario. Dimitrov ha giocato parecchio male per buona parte dell’incontro, ma da metà secondo set in avanti ha senza dubbio alzato il livello del suo tennis, ha ridotto il numero dei gratuiti e ha trovato il modo di ribaltare la partita. Oltre ai tanti errori dell’altoatesino, la chiave tattica del match è stata il back di rovescio del bulgaro: con questo colpo ha creato enormi problemi al giovane avversario; infatti Sinner è andato purtroppo in confusione, ha sbagliato tanti dritti e ha perso la sicurezza iniziale.

Dimitrov parte male nel primo set e cede subito a zero il servizio nel game d’apertura, commettendo addirittura quattro errori gratuiti. Il gioco successivo è molto lungo e complicato e Sinner è bravo a tenere il servizio cancellando tre palle del contro-break. Nel quinto game il bulgaro salva due pericolose palle del possibile doppio break. Il set prosegue senza intoppi sino al 5-4: l’azzurro alla battuta recupera da 0-30 e riesce poi a chiudere il game e quindi il parziale col punteggio di 6-4.

Il secondo set inizia esattamente com’era incominciato il primo: Dimitrov gioca un brutto game d’apertura e perde anche questa volta il servizio a zero. Nel gioco successivo il giovane altoatesino è troppo falloso e a quindici subisce l’immediato contro-break. Sul 2-2 il tennista bulgaro è di nuovo nei guai, va sotto 15-40, ma alla fine riesce a risalire la china e a tenere la battuta ai vantaggi. Nel decimo game Sinner incappa in un altro passaggio a vuoto, sbaglia troppo e perde il servizio: Dimitrov chiude dunque il secondo parziale col punteggio di 6-4.

Nel secondo gioco del terzo set il diciannovenne di Sesto Pusteria cancella una pericolosa palla break, al termine di uno scambio fantastico concluso con un dritto lungolinea, e tiene la battuta ai vantaggi. Il break è purtroppo di poco rimandato e arriva nel quarto game, a zero. Chiamato a chiudere il match sul 5-3, il bulgaro si scioglie e subisce a quindici il contro-break. Nel gioco successivo succede di tutto: Sinner riesce a cancellare quattro match point, sciupa una palla game e al quinto match point sbaglia un comodo smash sopra la rete. Dimitrov chiude quindi la terza frazione ancora col punteggio di 6-4.