Internazionali BNL d’Italia 2019: Cecchinato tutto cuore, superato in rimonta De Minaur

Marco Cecchinato - Foto Ray Giubilo

Grande rimonta di Marco Cecchinato, che risolleva un match complicato contro l’Australiano Alex De Minaur e si impone in 3 set all’esordio degli Internazionali BNL d’Italia 2019. Il tennista palermitano supera il 20enne aussie per 4-6, 6-3, 6-1 e si qualifica per il secondo turno del tabellone romano, dove lo attende la sfida con il tedesco Philipp Kohlschreiber.

Primo set che sembra iniziare al meglio per il palermitano, bravo a portarsi sul 2-0 con la prima palla break a favore; è però un fuoco di paglia, perché De Minaur si riprende subito il controbreak, impattando poi sul 2-2. Dopo essersi salvato nel quinto game, annullando ben quatto palle break di cui due consecutive, la situazione negativa per Cecchinato si ripete nel settimo game, sul 3-3: questa volta, sotto ancora 15-40, il palermitano arriva ai vantaggi ma cede alla terza chance, con l’australiano che sale 4-3 prima e 5-3 poi, salvandosi ai vantaggi da altre due palle break. Grande carattere però di Cecchinato, che messo alle stretto con De Minaur al servizio sul 5-4 e 30-15, si prende la parità con uno splendido lungolinea di rovescio che lascia sul posto l’australiano, andando poi a palla break con un lob che manda per terra il next-gen, per fortuna senza conseguenza. De Minaur reagisce a sua volta, facendosi più aggressivo e arrivando, per due volte, a set point (il secondo dei quali annullato in maniera splendida elegante dal siciliano, con rovescio ad aprirsi il campo e successiva volée appoggiata); la terza occasione per chiudere il parziale è quella buona per l’australiano, che al termine di un game durato ben 9’ fa suo il primo set per 6-4. A fare la differenza sono gli errori gratuiti in questo primo set: 22 quelli commessi da Cecchinato, solo 10 quelli di De Minaur.

Il secondo set parte inizia ancora con problemi per Cecchinato, che sotto 15-40 cede alla seconda chance il break all’avversario, distruggendo la racchetta sul cambio campo (che, ovviamente, gli procura il warning). La frustrazione del palermitano – che durante il cambio campo si sfoga verbalmente sia su sé stesso che verso il suo team: la scossa arriva immediatamente, con tre palle break consecutive che, trasformata la prima, gli valgono l’1-1. Quasi come un’abitudine in questo match, Cecchinato concede un’altra palla break, annullandola però con aggressività e con i suoi colpi da fondo salendo poi sul 2-1. Il siciliano spreca una ghiotta possibilità nel quarto game, quando da 0-30 incassa quattro punti di fila di De Minaur che impatta così sul 2-2; le palle break per Cecchinato non tardano ad arrivare, 3-2 e 15-40, e finalmente il palermitano ritrova convinzione e break di vantaggio che lo porta 4-2 e servizio. Ritrovando anche una smorzata provata e riprovata nel corso del match – e quasi mai andata a segno, merito anche della velocità di game di De Minaur che non molla mai un colpo -, l’azzurro riesce così a salire 5-2. È il prologo per la fine del parziale, che arriva al cambio campo successivo, con Cecchinato che concretizza il secondo set point a favore chiudendo il set per 6-2.
È però un altro Cecchinato quello visto in campo dal secondo set in poi, con De Minaur che appare più in difficoltà e senza riuscire a mettere la pressione che lo ha portato a vincere il primo parziale. L’italiano si prende così subito il break di vantaggio in avvio di set, ma arriva puntuale l’immediato – e inaspettato – controbreak dell’australiano che manda fuori giri il siciliano con una risposta profonda al centro. I ribaltoni in questo terzo set si susseguono e allora De Minaur va ancora in difficoltà e cede ancora il break a Cecchinato, che sale 2-1 e servizio. il palermitano conferma il break solamente ai vantaggi, ma il calo di De Minaur prosegue e l’italiano lo sfrutta a pieno, portandosi subito 0-40: un doppio break che arriva al termine di uno scambio durissimo, durato 30 colpi, e che vale il 4-1. Malgrado il match sembra ben indirizzato, ancora una volta Cecchinato deve faticare per mantenere il vantaggio, rimontando da 0-30 e mandando completamente in confusione De Minaur a suon di smorzate e lob: è il preludio alla fine del match, trasformando il secondo match point a disposizione con un gran dritto lungolinea inside-in. Adesso per Cecchinato il secondo turno del torneo di Roma, da favorito del seeding, contro il tedesco Kohlschreiber