Indian Wells 2019: Thiem batte Raonic in tre set, in finale affronterà Federer

Dominic Thiem - Foto Ray Giubilo

Dominic Thiem batte Milos Raonic con il punteggio di 7-6(3) 6-7(3) 6-4 in 2 ore e 32 minuti di gioco e raggiunge Roger Federer in finale. È la prima finale ad Indian Wells, la terza in un Masters 1000 per l’austriaco che dopo un paio di mesi piuttosto deludenti sembra aver ritrovato il suo tennis. Non ha dovuto affrontare avversari insormontabili nel corso della sua settimana in California, ma il suo tennis è parso in ripresa.

Domani attende in finale un riposato Roger Federer che ha approfittato del ritiro di Rafael Nadal.

LA CRONACA

Fatica a decollare la prima semifinale del Masters 1000 californiano. Raonic mantiene piuttosto agevolmente i propri turni di battuta prendendo spesso e volentieri la via della rete, Thiem dall’altra parte non soffre per niente al servizio, facilitato da un Milos decisamente non preciso in risposta.

Si giunge rapidamente al tie-break con 6 punti in più a favore dell’austriaco ed il 28enne di Podgorica apre con un doppio-fallo. Dominic resta molto concentrato ed allunga addirittura sul 5-1 grazie ad un paio di passanti clamorosi, uno di dritto ed uno di rovescio.

Avanti nel punteggio il numero 8 del Mondo si distrae, ma Raonic non ne approfitta affossando in rete un facile smash. Chiude Thiem il primo parziale 7-6(3) in 46 minuti di gioco.

Il secondo set si apre con il numero 1 d’Austria che deve affrontare uno 0-30 nel terzo gioco. Il canadese non ne approfitta, sbaglia un paio di dritti con i piedi dentro in campo e nel gioco successivo deve subire un paio di dritti terrificanti di Dominic, che si conquista il primo break-point del match.

Milos si salva con il suo marchio di fabbrica, l’ace, e rimanda la sua fine. Di qui si giunge rapidamente al secondo tie-break di giornata: il primo mini-break questa volta è di Milos Raonic con un nastro malefico che indirizza il secondo tie-break: 7-3 il punteggio finale. Un set pari dopo 1 ora e 39 minuti di gioco.

Nonostante il parziale perso in maniera rocambolesca Dominic continua a lottare e nel quinto gioco del decisivo parziale approfitta di un doppio-fallo e di alcuni errori del canadese e strappa la battuta all’avversario per la prima volta nel match.

In vantaggio di un break il numero 8 delle classifiche rischia solamente nell’ultimo gioco quando concede a Milos un break-point, prima di annullarlo con qualche patema e di chiudere il match con il punteggio di 7-6(3) 6-7(3) 6-4 in 2 ore e 32 minuti di gioco.