Finali Coppa Davis 2019: la Russia batte la Serbia sul filo di lana, decisivo il doppio

99 Novak Djokovic e Karen Khachanov - Foto Roberto Dell'Olivo Novak Djokovic e Karen Khachanov - Foto Roberto Dell'Olivo

La Russia vince al termine di una vera e propria battaglia durata quasi sei ore lo scontro valido per i quarti di finale delle Finali di Coppa Davis 2019 e approda in semifinale, dove se la vedrà contro il Canada. Nel primo singolo Andrey Rublev ha avuto la meglio di Krajinovic, mentre nel secondo c’ha pensato Djokovic a rimettere tutto in parità sconfiggendo Karen Khachanov. E’ stato dunque decisivo il doppio per decretare la vincitrice: Serbia ko con Djokovic/Troicki che hanno ceduto al tie-break del terzo set contro Rublev/Khachanov.

In mattinata Andrey Rublev come da pronostico ha battuto Filip Krajinovic in due set con il punteggio di 6-1 6-2. Tutta la pressione è passata dunque sulle spalle di Novak Djokovic, che contro Karen Khachanov con cinismo e attenzione ha trovato un break nel primo set, vinto 6-3, su cui ha costruito dal punto di vista psicologico il secondo set, nel quale è arrivato un altro 6-3. Decisivo è stato dunque il doppio, nel quale è successo di tutto.

RISULTATI E CLASSIFICHE AGGIORNATE

Nel doppio Djokovic decide di scendere in campo in coppia con Troicki per cercare di battere l’affiatata ma stanca coppia formata da Rublev e Khachanov. Nel primo set i serbi si portano avanti di un break ma vengono raggiunti e perdono ulteriormente il servizio, cedendo dunque per 4-6 alla coppia serba. Nel secondo set nuovo break di vantaggio per Nole e Troicki che arrivano fino al 4-1, ma ancora una volta c’è il controbreak e il pareggio a quota quattro dei russi, che però stavolta non mantengono alto il livello del proprio tennis e nel decimo game perdono ancora il servizio per il 6-4 con cui si va al terzo set. E tra errori del giudice di sedia, proteste ed errori madornali, si arriva fino al tie-break senza passi falsi in battuta ma con palle break non sfruttate. Nel tie-break che decide la seconda semifinalista Khachanov commette un pasticcio inenarrabile e arrivano tre palle match per la Serbia, che però non ne approfitta mai (una di queste con servizio a favore). Troicki sbaglia una voleé facilissima e arriva la prima palla break a favore della Russia, che trova col servizio a favore il punto del 10-8 che chiude la contesa.