ESCLUSIVA – Roland Garros 2022, Cobolli: “Essere aggressivi la chiave del match, mi piace l’ambiente”

Flavio Cobolli Flavio Cobolli, Internazionali d'Italia 2022 Roma - Foto Ray Giubilo

DALL’INVIATO A PARIGI, ALESSANDRO NIZEGORODCEW

Flavio Cobolli è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Sportface.it dopo la vittoria all’esordio nelle qualificazioni del Roland Garros 2022: “Non conoscevo l’avversario, ma mi aspettavo una partita difficile perché le wild card francesi sono sempre un turno difficile e da non sottovalutare. Sono entrato in campo un po’ teso, ma appena la tensione è scesa sono salito di livello. Ho portato lui a giocare male e mi sono guadagnato questa vittoria. Match point? E’ stato un bel punto. La chiave del match è stata essere aggressivi e andare a prendere il punto a rete“. Il giovane tennista romano ha poi commentato il suo legame con il torneo e l’ambiente: “Qui ho giocato buone partite a livello junior, soprattutto in doppio. Mi piace l’ambiente e mi trovo bene; quando gioco qua sono contento e felice“. Infine, Cobolli è tornato sull’esperienza degli Internazionali d’Italia: “Sto cercando di cambiare un po’ di cose che a Roma non sono andate bene. Mi sto concentrando in particolare sulla parte mentale e tecnica del mio gioco: lavorando sodo i risultati arriveranno con il tempo“.