Djokovic, gli sponsor rimangono in silenzio: per ora parla solamente Lacoste

Novak Djokovic - Credit: Starsportphoto

Per il momento gli sponsor di Novak Djokovic si sono tenuti alla larga dalle polemiche degli ultimi undici giorni che hanno coinvolto il numero uno del mondo. L’unico che finora ha preso una timida posizione è stato Lacoste, che in una nota ha fatto presente di “voler rivedere e analizzare gli eventi che hanno scatenato una battaglia legale di quasi due settimane e impedito al serbo non vaccinato di difendere il suo titolo agli Australian Open. Il prima possibile ci metteremo in contatto con Novak Djokovic per rivedere gli eventi che hanno accompagnato la sua presenza in Australia. Auguriamo a tutti un eccellente torneo e ringraziamo gli organizzatori per tutti i loro sforzi volti a garantire che il torneo si svolgesse in buone condizioni per giocatori, staff e spettatori”. Come riportato dalla CNN, Peugeot, Hublot ed Asics ancora non hanno voluto rilasciare commenti.