Coppa Davis, Volandri: “Siamo una squadra forte e i ragazzi rendono le mie scelte complicate”

Filippo Volandri Filippo Volandri, Coppa Davis - foto Ray Giubilo

Da Bratislava, Lorenzo Ercoli

“Questa è la mia seconda esperienza, ma devo ringraziare i ragazzi perché mi aiutano nelle decisioni che devo prendere, me le rendono più complicate e questo vuol dire che siamo una squadra forte come ricordiamo sempre. Credo che anche a Torino si sia visto e abbiamo dimostrato quanto siamo squadra, questa è la base di tutto”. Così il capitano di Coppa Davis dell’Italia, Filippo Volandri, nel corso della conferenza stampa di presentazione della sfida contro la Slovacchia a Bratislava: “I gironi a settembre? Per i giocatori è una buona notizia, hanno avuto una off season veramente corta l’anno scorso e questo consentirà a chi arriverà a Dubai di avere un paio di settimane in più per prepararsi al meglio per la stagione successiva, penso sia una buona idea. Arrivano abbastanza vicini allo US Open, ma per i giocatori guadagnare un po’ di tempo nella preparazione è importante“.

Anche Lorenzo Sonego, che come Sinner giocherà due singolari, è carico e concentrato: “Siamo forti e per noi è importante giocare per l’Italia, ci vogliamo godere questo momento e giocare. Con Gombos ci ho giocato tanto tempo fa, tante cose sono cambiate. Un giocatore pericoloso, che tira forte e prende campo. L’esperienza di Torino mi è servita e mi è piaciuta tanto, per me è una cosa importantissima e ho sempre sognato di giocare in Davis. Per me è un onore. Devo dare il massimo e fare”.

SORTEGGIO, ORARI E DATE SLOVACCHIA-ITALIA