Coppa Davis 2021, non riesce l’impresa a Gojo: Rublev prevale in due set e firma l’1-0 della Russia sulla Croazia

Andrey Rublev - Foto Ray Giubilo

Non si conclude con il lieto fine la favola di Borna Gojo. A quest’ultimo, dopo aver battuto l’australiano Popyrin, il nostro Sonego ed il serbo Lajovic, non riesce una nuova impresa contro il russo Andrey Rublev. Il moscovita prevale per 6-4 7-6 (5) in poco più di un’ora e mezza di gioco e regala alla sua Russia il primo punto contro la Croazia nella finale della Coppa Davis 2021. Tutto abbastanza facile nel primo set per il tennista sovietico, che poi nel secondo rischia grosso in un tie-break giocato punto a punto. In generale, però, si è visto un grandissimo Rublev, che nelle ultime due sfide ha decisamente alzato il livello dopo le precedenti uscite piuttosto balbettanti. Tra poco il suo compagno di squadra Daniil Medvedev cercherà di battere Marin Cilic per restituire al suo team un’Insalatiera che manca dal 2006.

RIVIVI LA DIRETTA LIVE DELLA PARTITA

IL PROGRAMMA COMPLETO E IL CALENDARIO

L’ALBO D’ORO

IL REGOLAMENTO

I PROTAGONISTI DI TUTTI I TEAM

IL MATCH – Il primo set è giocato in maniera pazzesca da Rublev. Il russo flirta con il break nel primo e nel terzo game ma è nel settimo che riesce a strappare il servizio all’avversario (4-3). A fare la differenza è soprattutto il dritto del giocatore moscovita, contro il quale Gojo non sembra avere armi a sufficienza per arginarlo. Benissimo anche il servizio del sovietico, che perde solamente due punti nell’arco del parziale.

Quest’ultimo viene chiuso facilmente da Rublev con il punteggio di 6-4. Il russo nel secondo set manca cinque palle break nei primi giochi (due nel primo e tre nel terzo). Il pericolo scampato dà a Gojo nuova linfa. Il croato inizia a spingere con tutti i fondamentali costringendo il suo avversario a giocarsela al tie-break. Qui Rublev, sopra 4-2, si fa agganciare sul 4-4 ma poi con un paio di autentici miracoli si aggiudica l’atto conclusivo per sette punti a cinque: 7-6(5).