Challenger Barletta 2021, titolo a Giulio Zeppieri: Flavio Cobolli battuto in tre set

Giulio Zeppieri - Foto Roberto Dell'Olivo

Giulio Zeppieri ha vinto l’edizione 2021 del Challenger di Barletta, torneo su terra rossa che ha visto una finale tutta italiana tra teenagers azzurri. Il 19enne di Latina, classe 2001,  ha infatti battuto Flavio Cobolli (classe 2002) con il punteggio di 6-1 3-6 6-3, un successo che permette a Zeppieri di salire al numero 250 del ranking ATP mentre a livello di NextGen Cobolli è al numero 14 mentre il vincitore di oggi sarà sedicesimo. Per Zeppieri si tratta del primo titolo Challenger in carriera.

La cronaca – Fin dai primissimi punti Zeppieri parte forte, con percentuali bulgare al servizio che lasciano pochissimo spazio a Cobolli. Quest’ultimo invece appare contratto e piuttosto falloso, con alcuni errori non forzati da fondo campo assolutamente evitabili. In pochi minuti arriva il doppio break del 4-0 in favore del mancino, che ha anche un set point per il bagel ma alla fine chiude sul 6-1 contro un Cobolli apparso quasi impotente ad eccezione di un paio di soluzioni spettacolari intorno alla rete.

Il secondo set però manda in scena tutta un’altra partita. Cobolli sembra subito più efficace in risposta, complice anche qualche prima in meno messa in campo da Zeppieri. Il mancino conferma di peccare di continuità in alcuni momenti della partita e in pochissimi minuti ecco il doppio break in favore di Cobolli che si porta a servire sul 5-1. Zeppieri recupera uno dei due break, ma Cobolli alla fine chiude sul 6-3 e porta la finale al terzo e decisivo parziale.

Terzo set che vede Zeppieri annullare una palla break nel terzo game per poi a sua volta avere due occasioni nel quarto gioco. Sulla prima Cobolli si supera sottorete, ma sulla seconda ecco il break del 3-1. Arriva però subito la reazione del classe 2002 che conquista il controbreak e rimette tutto in discussione. Il momento decisivo arriva nell’ottavo game, con Zeppieri che conquista il break decisivo e poi chiude a zero senza tremare.