Tennis, Australian Open 2017: Fabio Fognini batte Feliciano Lopez

Fabio Fognini - foto Bruno Silverii

Fabio Fognini gioca un ottimo match e batte Feliciano Lopez nel primo turno dell’Australian Open 2017 di tennis. Sul campo 20 del Melbourne Park il tennista ligure vince in tre set (7-5 6-3 7-5) contro il mancino spagnolo, testa di serie numero 28 del primo Slam stagionale: giovedì l’azzurro tornerà in campo per il secondo turno contro il francese Benoit Paire, che nel match di esordio ha approfittato del ritiro del tedesco Tommy Haas dopo aver vinto i primi due set (7-6 6-4).

Il tennista italiano ha disputato davvero una bella gara, dimostrandosi sempre molto concentrato e non concedendo praticamente nulla al suo avversario. Qualora riuscisse a giocare in questa maniera anche nelle fasi successive di questo torneo, potrebbe senz’altro raggiungere dei grandi risultati. Due soli precedenti fra i due giocatori, sempre a favore di Feliciano Lopez. Il primo risale agli Us Open del 2015, dove lo spagnolo si era imposto per tre set a zero. Mentre il secondo, è stato giocato lo scorso luglio a Wimbledon. In quell’occasione, nonostante Fognini potesse contare su un vantaggio di due set a zero, aveva subito una gran rimonta dell’avversario fino a cedere la partita.

Il primo set si è svolto in maniera equilibrata, con scambi da fondo campo, sempre molto serrati e direttamente finalizzati al punto. Fognini non ha subito più di tanto il tennis mancino dell’avversario, anzi, è stato lui a prendere spesso le redini del gioco. Il tennista ligure è riuscito a portarsi immediatamente in vantaggio, realizzando un break in apertura. Ma lo spagnolo lo ha prontamente raggiunto con un contro break nel game successivo. I due sono arrivati appaiati fino alla conclusione del set. Fognini ha avuto numerose possibilità di allungare con il punteggio, avendo potuto disporre di diverse palle break. Ma Lopez è stato abile ad annullarle, sfruttando le sue ottime prime di servizio. In certi casi, si è tirato fuori dai guai eseguendo anche una bella seconda palla, molto insidiosa e spesso direttamente a segno. Il punto di svolta del parziale c’è stato sul 5-5 con il servizio in favore dello spagnolo. Sul 15-30 Lopez si è portato a rete ma Fognini ha alzato un bel lob difensivo. Sullo smash conseguente dello spagnolo, Fognini ha compreso in anticipo la traiettoria del colpo, rispondendo con un eccezionale diritto lungo linea, attraverso cui ha potuto conquistare due palle break. Lopez ha annullato la prima ma è stato costretto all’errore nella successiva, concedendo il servizio. Nel game seguente, Fognini ha mantenuto il servizio senza difficoltà ed ha fatto proprio il set per 7-5.

Nel secondo set Lopez ha rivelato di aver subito psicologicamente la perdita del primo parziale, commettendo diversi errori non forzati e mancando di concentrazione. Fognini ha conquistato un break in apertura, sino a portarsi sul 2-0. Nel terzo game ha avuto la possibilità di andare sul 3-0 ma Lopez è stato abile ad arginare gli attacchi dell’italiano, difendendo il proprio servizio e portandosi sul 2-1. Fognini ha continuato nel suo forcing da fondo campo, mettendo alle corde lo spagnolo. Nel settimo game si è preso un break che l’ha portato sul 5-2. Ma ha chiuso il set solo sul servizio dell’avversario per 6-3.

Il terzo set è stato molto bilanciato. Lopez è ritornato in partita equilibrando le sorti del parziale. Lo spagnolo ha cambiato sistema di gioco, portandosi spesso a rete e cercando di anticipare le azioni di Fognini. Sul 5-4, con il servizio in favore dello spagnolo, Fognini ha compiuto due splendidi lob vincenti che gli hanno permesso di compromettere gli attacchi di Lopez e di raggiungere, in successione, due match point. Ma Lopez è stato in grado di annullarli. Il tennista ha rinviato la vittoria di poco. Sul 6-5 in suo favore, con il servizio per Lopez, ha conquistato sei match point. Lopez ha fatto di tutto per difendersi ma alla fine ha dovuto cedere la partita.