Australian Open 2022, Tsitsipas l’avversario di Sinner ai quarti di finale. Battuto Fritz in 5 set

Stefanos Tsitsipas - Foto Roberto Dell'Olivo

Sarà Stefanos Tsitsipas l’avversario di Jannik Sinner nei quarti di finale degli Australian Open 2022. Il tennista greco, nonostante una forma non proprio idilliaca, ha battuto un ottimo Taylor Fritz che gli ha tenuto testa per più di 3 ore. Anzi, per alcuni frangenti di gioco l’americano è stato nettamente superiore al suo avversario, ma alla fine non è riuscito a capitalizzare il costante vantaggio lungo l’arco di tutta la partita. 4-6 6-4 4-6 6-3 6-4 il punteggio finale in 3h 23′.

TABELLONE

MONTEPREMI AUSTRALIAN OPEN

CALENDARIO, PROGRAMMA E TV

LA PARTITA – Non un bel primo set di Tsitsipas che nel quinto game è costretto ad annullare due palle break all’avversario. Break che arriva, però, nel settimo game, grazie al quale Fritz è riuscito a chiudere i conti sul 4-6. Secondo set molto equilibrato ma con il greco in crescita e troppi errori dell’americano. Nel gioco finale, il numero 4 al mondo riesce ad imporsi con un break chiudendo sul 6-4 e rimettendo in parità il match. Il terzo set vive un primo gioco concitato con il greco che deve annullare ben 4 palle break prima di portare a casa il game. La partita scorre via liscia fino al settimo gioco nel quale Fritz, al terzo tentativo ottiene il break che porta fino alla fine del set. 6-4 per l’americano e vantaggio di 2 set a 1. Il quarto set è sostanzialmente uguale al precedente con i due che però non concedono palle break per i primi 7 game. All’ottavo, Fritz ne concede due e alla seconda, la terza in tutta la partita, Tsitispas conquista il break. Nel game successivo il greco serve per il set, ma concede due palle break prima di chiudere ai vantaggi per 6-3. Nell’ultimo set sale in cattedra l’attuale numero 4 del mondo che al servizio risulta sempre più solido. Solidità che ha anche Fritz fino al 4-4. Nel nono game infatti, complice alcune sbavature, concede altre due palle break al greco che è bravo a sfruttare la seconda e ad andare a servire per il match. Il game del 6-4 finale è una formalità anche se parte ad handicap con lo 0-15. Quattro punti consecutivi e quarti di finale contro Sinner.

L’autore: /

Classe '96. Nasco in collina, poi lettere sul mare a Bari ma con le Dolomiti sempre nel cuore. Sciatore dall'alba del nuovo millennio, ho coniugato la passione dello sport alla scrittura. Su tutto sport invernali, poi ciclismo, nuoto, tennis, scherma e atletica, in ordine. Nel tempo libero cinema, libri, viaggi e sogni, e un romanzo d'amore.