Australian Open 2022, seconda giornata: scoglio Rublev per Mager, in campo Raducanu

Gianluca Mager - Foto Ray Giubilo

Continuano gli esordi degli Australian Open 2022, con la parte bassa dei tabelloni pronta ad accendere i motori. Diversi i match interessanti, con 5 tennisti italiani a caccia del secondo turno nel primo Slam stagionale.

INCONTRI ATP 

Nel maschile, Andreas Seppi sfida il numero 107 del mondo Kamil Majchrzak; i due hanno un precedente per parte a favore, ma nello specifico è Seppi ad aver vinto il più recente scontro, lo scorso giugno a Nottingham. Se Andreas dovesse spuntarla, potrebbe incrociare il cammino di Lorenzo Musetti, impegnato a sua volta con Alex De Minaur; i pronostici sono a favore del ‘Demon’, attuale numero 34 del mondo e padrone di casa, dunque spetta a Lorenzo portare in campo la miglior versione di sé stesso per avanzare al secondo turno. Poco più in basso nel main draw, c’è grande curiosità per l’esordio di Andy Murray; lo scozzese, alla prima apparizione del 2022, ha ritrovato una finale Atp che mancava da 3 anni ed è rientrato in top 100. Ad attenderlo c’è un Nikoloz Basilashvili che brama la rivincita dopo la sconfitta rimediata pochi giorni fa, in 3 set, a Sidney.

Al debutto anche Jannik Sinner, sul quale sono concentrati gli occhi di molti: l’altoatesino ha un tabellone favorevole e può giocarsi le sue carte fino in fondo; per il momento, dovrà superare il qualificato Joao Sousa. In un sorteggio un po’ beffardo, anche Marco Cecchinato e Stefano Travaglia lottano per regalarsi un derby tricolore al secondo turno; il tennista palermitano affronta Philipp Kolschreiber, in una partita mai banale, mentre il trentenne di Ascoli dovrà vedersela con il numero 15 del seeding Roberto Bautista Agut, vittorioso nell’unico precedente.

La sfida più difficile di tutti spetta però a Gianluca Mager, impegnato contro Andrey Rublev; il russo, attuale numero 5 del mondo, è uno dei principali favoriti per l’accesso almeno ai quarti di finale; sarà dunque necessaria una vera e propria impresa per impedirgli l’accesso al secondo turno. Infine, è tempo di scendere in campo anche per Daniil Medvedev, a caccia del secondo Slam della carriera ma soprattutto con un occhio alla classifica Atp, che potrebbe vederlo al numero 1 in caso di trionfo; una volta superato Henri Laaksonen, davanti a sé potrebbe presentarsi Nick Kyrgios, a sua volta impegnato contro Liam Broady.

INCONTRI WTA

Nel femminile, scende in campo la testa di serie numero 2 Aryna Sabalenka, impegnata contro l’australiana Storm Sanders. Occhi puntati anche su Garbiñe Muguruza, fresca vincitrice delle Wta Finals di Guadalajara, già proiettata verso il possibile secondo turno contro Alizé Cornet. Desta molta curiosità il primo turno di Emma Raducanu; dopo la vittoria degli US Open, l’americana classe 2002 ha giocato solo altri 6 match, perdendone 4; ad attenderla c’è Sloane Stephens, in un incontro tutt’altro che banale. In campo anche Simona Halep, finalista a Melbourne nel 2018; la rumena, numero 15 della classifica mondiale, affronta la polacca Magdalena Fręch, e si trova in una fetta di tabellone piuttosto semplice che potrebbe portarla ad uno scontro con Muguruza agli ottavi. Il torneo comincia a prendere ritmo, e tra poco sarà ora di scoprire cosa riserva la seconda giornata australiana di main draw.