Australian Open 2022, Nadal: “Essere in finale significa molto, Matteo ha un grande futuro”

Rafael Nadal Rafael Nadal - foto Ray Giubilo

Rafa Nadal è il primo finalista degli Australian Open 2022. Il fuoriclasse spagnolo ha superato in quattro set Matteo Berrettini, tornando in finale a Melbourne dopo tre anni. Intervistato in campo a fine match, queste le sue parole: “Non giocavo così bene come nei primi due set da tempo. Sono consapevole di quanto pericoloso possa essere Matteo, ha giocato colpi eccezionali. Bisogna soffrire e lottare, è l’unico modo per essere qui oggi. Significa davvero tanto essere in finale“. Lo spagnolo ha poi elogiato Berrettini: “E’ un bravo ragazzo ed un giocatore con un grande carisma che migliora di anno in anno. Ha uno splendido futuro davanti a sé“.

LA CRONACA DEL MATCH

TABELLONE

MONTEPREMI AUSTRALIAN OPEN

CALENDARIO, PROGRAMMA E TV

RIVIVI LA DIRETTA

L’Australian Open è un evento straordinario e per me è una grande fortuna averlo vinto nel 2009. Onestamente non pensavo che avrei avuto un’altra chance di vincere. Adesso mi rilasso e poi mi godrò la finale – ha aggiunto Nadal, che poi ha tagliato corto sul tetto chiuso – Non posso lamentarmi, considerando che qualche mese fa non sapevo neppure se sarei tornato a giocare a tennis“. Infine, una breve analisi del match: “Sono riuscito ad essere molto aggressivo, impedendogli di spostarsi sul dritto. Anche il mio rovescio in diagonale ha funzionato. Non volevo leggesse i miei colpi. Sicuramente sono stato aiutati dai break iniziali sia nel primo che nel secondo“.