Australian Open 2022, Bronzetti e Trevisan al secondo turno. Out Paolini

Lucia Bronzetti - Foto Marta Magni/MEF Tennis Events

Una super Lucia Bronzetti batte Varvara Gracheva nella sfida valida per il primo turno degli Australian Open 2022. Il risultato finale recita 3-6 6-2 6-3 in poco meno di due ore. Parte bene l’azzurra, che trova il break del vantaggio già nel terzo game, sfruttando la quarta palla utile. Ma la risposta della russa è immediata: col passare degli scambi, infatti, emerge la qualità di Gracheva, che trova l’immediato contro-break e il break del vantaggio nel turno di servizio successivo dell’azzurra, inanellando una striscia di quattro game consecutivi, prima di chiudere il set. Il secondo set parte ancora a favore di Gracheva, che trova l’immediato break, ma questa volta è una caparbia Bronzetti a trovare subito il pareggio, rispondendo, come aveva fatto l’avversaria in precedenza, cn quattro game consecutivi, a cui si aggiunge il break nell’ottavo e ultimo game. L’azzurra deve poi difendersi in apertura di terzo set, annullando una palla break a Gracheva, e trovando il break decisivo nel quarto game. Vittoria prestigiosa per Bronzetti, che nel secondo turno affronterà la vincente tra Barty e Tsurenko.

IL TABELLONE FEMMINILE

IL TABELLONE MASCHILE

MONTEPREMI QUALIFICAZIONI

MONTEPREMI AUSTRALIAN OPEN

CALENDARIO, PROGRAMMA E TV

Grande vittoria anche per Martina Trevisan, che ha la meglio sulla lucky loser Nao Hibino in due set, con il risultato di 6-2 6-3. Una vittoria netta per la tennista nativa di Firenze e passata per le qualificazioni, che già nel primo set mette in chiaro le cose infilando una sequenza di cinque game vinti, di cui l’ultimo, il sesto, aggiudicato dopo aver annullato due palle break alla giapponese. Ottima anche la conduzione del secondo set, in cui i primi game scorrono veloci. Trevisan poi trova il break nel quinto gioco, sventando il ritorno di Hibino in quello successivo (vinto ai vantaggi ma senza concedere palle per il contro-break). La chiusura, poi, con il secondo break, al terzo tentativo, che vale il match. Ora al secondo turno affronterà la vincente tra Tomljanovic e Badosa.

Niente da fare, invece, per Jasmine Paolini, che viene battuta in due set dalla romena Elena Gabriela Ruse per 6-1 6-3. Il primo set è a senso unico, con l’immediato break di Ruse; il contro-break dell’azzurra, infatti, è solo un’illusione, visto che la numero 72 al mondo altri tre break consecutivi. Per Paolini, tre palle break nel sesto game, ma non basta: il primo set va a Ruse dopo nemmeno mezz’ora di gioco. Il secondo set è più equilibrato, con Paolini che trova subito un incoraggiante break, vanificato dal contro-break nel secondo game. La tennista toscana si porta nuovamente in vantaggio nel quinto game, ma ancora arriva l’immediata risposta di Ruse, che anzi inanella una striscia di quattro game consecutivi, chiudendo il match.