Australian Open 2022: Alcaraz brilla, Barty e Badosa non si fermano. Super Azarenka

Carlos Alcaraz Carlos Alcaraz - Foto Ray Giubilo

Notte degli Australian Open 2022 di fuoco per gli appassionati di tennis italiani, non considerando unicamente i successi degli azzurri in campo. Oltre i successi dei protagonisti Matteo Berrettini, Lorenzo Sonego, Rafael Nadal e Camila Giorgi, infatti, tante stelle del palcoscenico internazionale Atp e Wta hanno brillato in quel di Melbourne. Inarrestabile, ad esempio, il gioiellino iberico Carlos Alcaraz, letteralmente dominante ai danni di un Dusan Lajovic inerme al suo cospetto; 6-2, 6-1, 7-5 e netta dimostrazione, nonché ennesima, che il diciottenne spagnolo non sia un tennista qualunque.

Solita collezione di vincenti di Alcaraz e un gioco a tutto campo che impressiona sempre di più e che va oltre il ‘ne sentiremo parlare’, sulla falsariga del nostro Jannik Sinner. Successo inoltre per il big server Reilly Opelka, sempre a suo agio sul veloce, seppur outdoor nel caso specifico; successo netto sull’usualmente diligente Dominik Koepfer per 6-4, 6-3, 7-6(3) e terzo turno in cassaforte; da segnalare i 18 ace totali dello statunitense, letali per il tedesco. Buona la seconda anche per Miomir Kecmanovic e Pablo Carreno Busta; l’uno ha sorpreso il più quotato Tommy Paul per 7-6(7), 7-5, 7-6(8), l’altro ha invece rispettato il pronostico contro il buon Tallon Griekspoor: 6-3, 6-7(6), 7-6(3), 3-6, 6-4.

TABELLONE

MONTEPREMI QUALIFICAZIONI

MONTEPREMI AUSTRALIAN OPEN

CALENDARIO, PROGRAMMA E TV

Per quanto concerne il torneo femminile, impossibile non menzionare immediatamente la giocatrice numero 1 al mondo, Ash Barty. L’australiana ha dominato il proprio incontro con l’azzurra Lucia Bronzetti, riuscendo a chiudere senza problemi con un doppio 6-1. Straordinaria prestazione della padrona di casa, sempre più a suo agio sul blu di Melbourne e dotata di una completezza di repertorio d’altri tempi; classe e pragmatismo, terzo turno contro Camila Giorgi.

Riferendoci a campionesse Slam, affermazione anche per Jelena Ostapenko, vittoriosa a discapito di Alison Riske per 4-6, 6-2, 6-4. Non si è fermata inoltre Paula Badosa, dominante contro l’italiana Martina Trevisan e in festa dopo il 6-0, 6-3 rifilato all’atleta toscana, quest’ultima però diligente nel suo percorso australiano a partire dalle qualificazioni. Super Vika Azarenka contro l’ostica Jil Teichmann: 6-1, 6-2 e dimostrazione di forza sensazionale della bielorussa. Brava e fortunata anche Elina Svitolina, superiore a un’ottima Harmony Tan per 6-3, 5-7, 5-1 e ritiro della sfortunata avversaria.