Australian Open 2021, il governo precisa: “Murray? In Australia solo negativi al Covid”

Andy Murray - Foto Roberto Dell'Olivo

“Il signor Murray e le altre 1.240 persone che fanno parte del torneo Aus Open devono dimostrare di risultare negativi ai test anticovid prima di viaggiare verso Melbourne”. Sono queste le parole di Martin Foley, ministro della Salute australiano, in seguito al caso di positività del tennista scozzese. “Se il signor Murray dovesse risultare positivo prima di partire per Australia, non gli sarà dato il permesso di sbarcare”, ha aggiunto nei confronti del 33enne.

Murray sarebbe dovuto partire per Melbourne nelle prossime ore, ma dovrà invece rimanere in quarantena nella sua abitazione a Londra. Secondo quanto riporta la BBC il tennista sarebbe in salute e sarebbe fiducioso circa l’ottenimento di un permesso per viaggiare in un secondo momento verso la terra dei canguri. Un viaggio che lui punta da tanto tempo e per il quale ha dichiarato forfait al torneo Atp di Delray Beach, data la sua intenzione di “ridurre al minimo i rischi” in vista dello Slam. Ricordiamo che gli Australian Open inizieranno l’8 febbraio al Melbourne Park e che gli atleti, una volta giunti in Australia, dovranno rimanere in quarantena per 14 giorni.