Australian Open 2019, Halep facile su Venus Williams: agli ottavi ci sarà Serena

Simona Halep - foto Ray Giubilo Simona Halep - foto Ray Giubilo

Netta vittoria per Simona Halep, che ha battuto Venus Williams con il punteggio di 6-2 6-3 in un’ora e 17 minuti nel terzo turno degli Australian Open 2019. Prestazione davvero solida per la rumena, che adesso sfiderà negli ottavi di finale l’altra Williams: occasione di rivincita quindi, visto che Halep ha battuto Serena una sola volta in nove precedenti.

Australian Open 2019, S.Williams-Halep: data, orario e tv ottavi di finale

Il racconto del match – Fin dall’inizio, nonostante una discreta percentuale di prime palle in campo, Venus appare in difficoltà al servizio concedendo una palla break in apertura ed altre due nel terzo gioco. Il secondo doppio fallo del suo match apre le porte al break di Halep nel quinto game. D’altra parte la rumena, dopo un inizio molto solido, si salva nel sesto game annullando ben quattro palle dell’immediato controbreak. Il contraccolpo per Venus è inevitabile ed infatti arriva il doppio break sul 5-2, con Halep bravissima a limitare gli errori gratuiti che invece fioccano da parte della sua avversaria. Per la Williams arriva un’altra palla break, che però non viene sfruttata: la numero uno del mondo chiude così il parziale sul 6-2 in meno di quaranta minuti.

Il secondo set si apre nel migliore dei modi per Halep, che trova il break in apertura risalendo da 40-15. Venus però non molla e con orgoglio trova l’immediato controbreak. Tanti i vincenti nella prima parte del secondo set, con la Williams che soffre quasi sempre nel tenere la battuta e soprattutto patisce l’alto ritmo e i continui spostamenti a cui viene obbligata dall’avversaria. La svolta del set e del match arriva nel settimo gioco, quando Halep trova un altro break e poi tiene la battuta per il 5-3. Nel nono gioco Venus alza bandiera con un doppio fallo, mentre una brillante Halep chiude con la risposta vincente.

Highlights Halep-Venus Williams, Australian Open 2019 (VIDEO)