Australian Open 2018, Nadal: “Per la prima volta senza match, spero di essere pronto”

di - 13 gennaio 2018
Rafael Nadal - Foto Ray Giubilo

Rafael Nadal scalda i motori in vista degli Australian Open 2018. “Per la prima volta partirò da qui senza aver disputato alcun match ufficiale – ha detto il numero 1 al mondo nella conferenza pre-torneo – è una cosa nuova per me ma mi sento bene e spero di essere pronto. Ho avuto una settimana e mezza di allenamenti intensi”.

Per ovviare alla mancanza di incontri ufficiali, Rafa ha giocato un match con raccattapalle, giudici di sedia e punteggio con Thiem. “Ho giocato al Kooyong Classic ma le condizioni erano differenti. Tennis Australia mi ha aiutato per realizzare questa cosa e abbiamo utilizzato la Margaret Court Arena. Ho un buon rapporto con Dominic, gliel’ho proposto ed era felice di ciò. Credo sia stato un buon allenamento”.

Per Nadal si tratterà del primo torneo senza zio Toni ufficalmente come coach: “Ho giocato altri tornei senza di lui ma comunque resta un cambio importante nella mia carriera. Mi ha dato tanto, l’ho detto migliaia di volte, ma adesso ha deciso di concentrarsi sull’accademia. Sono contento comunque di lavorare con Moya e Roig”.

Infine un pensiero rivolto ai colleghi Murray e Wawrinka, fermi a lungo per infortunio: “Ci sono passato tante volte anche io, posso ritenermi fortunato di essere ancora qui. Nel 2005 per l’infortunio al piede avrei potuto smettere. Auguro loro una pronta guarigione ma quando ci sono così tanti infortuni sul Tour bisogna riflettere. Cambiamenti? Non sono l’unico a decidere. Io gioco solo a tennis, ma quando succedono certe cose con frequenza bisognerebbe analizzarle”.

© riproduzione riservata