AUDIO – Tennis, Prequalificazioni IBI 2017 – Alberta Brianti: “Sono contenta, l’obiettivo era entrare nel torneo”

Alberta Brianti - Foto Keith Allison - CC BY-SA 2.0

Alberta Brianti è riuscita a vincere il proprio match nell’ultimo giorno di Prequalificazioni degli Internazionali BNL d’Italia contro Jessica Pieri ed ha ottenuto la wild card per le qualificazioni del torneo del Foro Italico.

Alberta Brianti, un match equilibrato in cui è uscita un po’ di esperienza nei momenti decisivi?
“Sì, eravamo tese tutte e due. Io però ho cercato di mettere in campo un po’ di esperienza. Ero consapevole che se avessi giocato tranquilla, stando vicina al campo, avrei avuto delle chance. Sono contentissima”.

Un altro anno nel torneo principale, ti aspettavi di riuscire a superare questa fase?
“Sono venuta qua per giocare il torneo, quello vero, quindi mi sono allenata e preparata bene con l’obiettivo di entrare. Ora che ci sono riuscita ancora una volta ne sono felice e vediamo come va”.

Nelle prequalificazioni ci sono stati diversi match in cui c’era differenza di età fra le atlete, credi che su questi campi e davanti a questo pubblico, la differenza di esperienza e di presenze al Foro Italico sia un fatto determinante?
“Sicuramente (le più giovani ndr) non sono abituate a certi palcoscenici e non è facile giocare qua. Non è facile nemmeno per me che ci ho giocato più di una volta e non sono più giovanissima, quindi, immagino loro come possano sentirsi. Hanno, comunque, tempo per fare esperienza e per esprimersi al meglio anche qua”.

Ecco l’audio dell’intervista:

Ascolta “AUDIO – Tennis, Prequalificazioni IBI 2017 – Alberta Brianti: “Sono contenta, l’obiettivo era entrare nel torneo”” su Spreaker.

L’autore: /

Giornalista pubblicista romano classe ‘95, è laureato in Scienze della Comunicazione e sviluppa in campo e alla tastiera le sue passioni per tennis e calcio più o meno da quando è nato. Profondo estimatore di David Ferrer, del sushi e di Cesare Cremonini, riassume le proprie intuizioni (si fa per dire) su Twitter e consuma le restanti energie svolgendo il ruolo di caporedattore di OkCalciomercato.it. “Ma qualcuno deve pur farlo…”