Atp Vienna 2020: Sonego conquista il settimo successo italiano contro un numero 1 del mondo

Lorenzo Sonego Lorenzo Sonego - Foto Ray Giubilo

Impresa di Lorenzo Sonego nei quarti di finale del torneo Atp Vienna 2020. L’azzurro ha annientato in due set 6-2 6-1 il numero uno del mondo Novak Djokovic, disputando un match oltre ogni più rosea aspettativa, grazie anche ad un servizio devastante con cui ha messo a referto ben 8 aces. Il classe 1995, dunque, entra nella ristrettissima cerchia dei tennisti italiani capaci di battere un numero uno del mondo, composta da altri cinque atleti: Corrado Barazzutti, Adriano Panatta, Gianluca Pozzi, Filippo Volandri e Fabio Fognini.

La vittoria di Sonego, infatti, ha certificato il settimo successo di un azzurro contro un numero uno del ranking. La prima volta fu Barazzutti a sbarazzarsi si Nastase ai quarti di finale di Monaco 1974, mentre l’anno successivo toccò ad Adriano Panatta piegare Connors nella finale di Stoccolma 1975, che gli consentì anche di conquistare il titolo nella manifestazione svedese. Lo stesso Panatta poi concesse il bis nel secondo turno di Houston 1977, eliminando nuovamente Connors; nel 2000 Pozzi, invece, riuscì a superare al terzo turno di Queen’s niente meno che André Agassi. In tempi più recenti fu Volandri a regolare Roger Federer al terzo turno di Roma 2007 e, nello stesso torneo, dieci anni più tardi Fognini eliminò il britannico Andy Murray al secondo turno degli Internazionali.

Ecco l’elenco completo:

Barazzutti-Nastase quarti Monaco 1974

Panatta-Connors finale Stoccolma 1975

Panatta-Connors secondo turno Houston 1977

Pozzi-Agassi terzo turno Queen’s 2000

Volandri-Federer terzo turno Roma 2007

Fognini-Murray secondo turno Roma 2017

Sonego-Djokovic quarti Vienna 2020