Atp Rotterdam 2021: Tsitsipas e Rublev avanzano e si sfidano in semifinale, out Nishikori

Stefanos Tsitsipas - Foto Ray Giubilo

Ultimo quarto da giocare in tarda serata in Olanda, ma le altre tre sfide in programma al torneo Atp di Rotterdam 2021 regalano emozioni. Ad aprire è stato Stefanos Tsitsipas, protagonista di un match molto equilibrato contro Karen Khachanov. La spunta il greco col punteggio di 4-6 6-3 7-5, portando a casa una rimonta che sembrava complicata per quanto visto nel primo set. Il russo aveva imperversato riuscendo, dopo aver subito un break, a sorprendere per due volte di fila l’avversario, strappandogli il servizio per due volte e chiudendo sul 6-4. Tsitsipas non si scompone più di tanto e stavolta è lui ad alzare il livello in risposta conquistando nel secondo set due break di fila. Khachanov reagisce e porta a casa un controbreak, ma non evita il 6-3. Sul filo del rasoio il terzo set decisivo: botta e risposta tra i due che si breakkano a vicenda, poi tutto sembra lasciar presagire al tie-break ma c’è il colpo di coda del numero 2 di questo tabellone che sorprende l’avversario e chiude sul 7-5.

In semifinale l’ellenico affronterà un altro russo, vale a dire Andrey Rublev che ha superato in tre set al termine di una sfida estenuante il francese Jeremy Chardy. Primo e secondo set che si risolvono entrambi al tie-break, conquistato nel primo set da Rublev e nel secondo da Chardy. Si arriva così a un incerto terzo set che viene risolto dal pessimo approccio del transalpino che subisce due break di fila e viene costretto alla sconfitta col punteggio di 7-6(2) 6-7(2) 6-4. In serata si ferma la corsa di Kei Nishikori, che ha giocato molto bene nel torneo olandese ma deve arrendersi alla freschezza atletica di Borna Coric. Altra sfida ricca di equilibrio, vinta dal croato in due set sì, ma in entrambi i casi soltanto al tie-break complica un calo di lucidità del giapponese che cede 7-6(2) 7-6(4).