Atp Rotterdam 2021, Murray supera Haase in rimonta: avanzano anche Nishikori e Norrie

Andy Murray - Foto Roberto Dell'Olivo

Lotta dopo un inizio non favorevole, trascina il match al terzo set e la spunta contro la maggior freschezza dell’olandese Robin Haase. Un Andy Murray sull’ottovolante al torneo Atp di Rotterdam 2021 ce la mette tutta contro il tennista dei Paesi Bassi e dimostra di avere ancora delle cartucce da sparare, anche in una partita fiume. La vittoria arriva col punteggio di 2-6 7-6(2) 6-3 e così lo scozzese ex numero uno al mondo prosegue il proprio cammino nel torneo eliminando uno dei padroni di casa al primo turno. Adesso il prossimo avversario per lo scozzese potrebbe essere Rublev. Nel primo set non c’è partita: Murray non approccia benissimo e perde per due volte la battuta nel terzo e quinto game, consegnando il facile 6-2 all’avversario che non sbaglia nulla al servizio. Nel secondo set, invece, lo scozzese lotta tantissimo e le uniche palle break sono sue nel settimo game, ma Haase le annulla. Si va al tie-break, qui però Murray è davvero un leone e vince 7-2 allungando l’incontro al terzo set. Murray va sotto di un break, ma all’improvviso nel finale l’olandese crolla e perde per tre volte di fila il servizio sotto i colpi del britannico sempre più convinto di poter vincere. E così avviene.

Nel pomeriggio vittoria a sorpresa di Kei Nishikori, che negli ultimi mesi sta pian piano recuperando dall’infortunio che lo aveva costretto a un lungo stop, capace di battere Felix Auger-Aliassime in due set per 7-6(4) 6-1 con il canadese che sembra lontano parente di quello che abbiamo ammirato l’anno scorso. Prima ancora, Cameron Norrie era riuscito ad aggiudicarsi la sfida che lo aveva opposto a Nik Basilashvili: netto 6-0 6-3 contro il georgiano mai realmente in partita.