Atp Pechino 2018, un Fognini dal doppio volto supera Albot in rimonta

di - 2 ottobre 2018
Fabio Fognini - Roland Garros 2018
Fabio Fognini - foto Ray Giubilo

Fabio Fognini supera Radu Albot in tre set e in rimonta col punteggio di 1-6 6-3 6-3 nel torneo Atp di Pechino 2018 e fa un passo avanti per provare ad arrivare fino in fondo come capitato a Chengdu, magari in questo caso con una vittoria finale. Scontro sulla carta impari tra il numero 13 e il numero 101 del ranking, ma il primo set rovescia completamente la prospettiva: Fognini perde malamente, 1-6, e senza mai vincere un game nel proprio turno di battuta. Sono tre i break concessi ad Albot, che per dire la verità gioca sì un buon set, ma senza colpi particolari. Sono dunque maggiori i demeriti dell’azzurro, che riesce a ottenere un solo controbreak immediato e poi scompare dal cemento pechinese.

Nel secondo set, però, cambia la musica. Non subito, per la verità, visto che in avvio Fognini deve cedere ancora al servizio. Break per il moldavo e immediato controbreak del ligure, che da qui in avanti comincia a mettere in mostra i suoi colpi migliori e contiene il nervosismo. Vince così diversi game di fila, subisce un altro break nel finale ma ne ha ancora uno di vantaggio, e così chiude sul 6-3. Stesso punteggio anche in un terzo set delicatissimo: primi sette game sul filo dell’equilibrio, con Fognini che mette si espone al rischio break per due volte ma resiste, e nell’ottavo game strappa il servizio al moldavo alla quarta palla break. L’italiano può così andare al servizio per vincere il match, e ci riesce nonostante l’aggressività di Albot, che si fa però annullare due palle break e cede alla prima palla match. Fognini affronterà ora il russo Rublev agli ottavi.

© riproduzione riservata