Atp Finals Londra 2019, Thiem è il secondo finalista: Zverev abdica

Dominic Thiem, Laver Cup - Foto Roberto Dell'Olivo

Dominic Thiem è il secondo finalista delle Atp Finals di Londra 2019. L’austriaco riscrive del tennis del proprio Paese superando il campione in carica Alexander Zverev per 7-5 6-3 e raggiungendo il greco Stefanos Tsitsipas nell’atto conclusivo alla O2 Arena in programma domenica 17 novembre. Thiem, già rivelazione nel round robin superato addirittura da primo davanti a Federer e Djokovic, ritorna così al numero 4 delle classifiche mondiali eguagliando il proprio best ranking.

HIGHLIGHTS

DATA, ORARIO E TV DELLA FINALE

LE CLASSIFICHE E I RISULTATI

IL TABELLONE DELLE SEMIFINALI

IL MONTEPREMI

IL REGOLAMENTO

PRIMO SET – Il primo brivido dell’incontro corre lungo la schiena di Thiem che concede una palla break nel terzo game cancellata da una solida prima su cui Zverev scheggia la risposta di dritto. L’austriaco rischia grosso anche sul 2-2 quando si caccia nei guai dal 40-15 ma si affida ancora una volta alla combinazione servizio-dritto per cancellare il vantaggio esterno e restare avanti nello score. Passato il momento di difficoltà, Dominic ritrova le giuste sensazioni nei propri turni di battuta e lascia le briciole a Sascha che, al contrario, inizia a dare i primi segni di cedimento nella fase calda della frazione. Se sul 5-5 il tedesco se la cava ai vantaggi senza concedere set point è ben diversa la situazione nel dodicesimo game, in cui scivola sul 15-40 colpendo malissimo di dritto. Thiem spreca la prima possibilità lasciandosi ingolosire dall’inside-in di dritto ma sulla seconda deve solo raccogliere un doloroso doppio fallo di Zverev che vale il 7-5.

SECONDO SET – I primi quattro game volano via rapidi con entrambi i semifinalisti che rifiatano in risposta, poi sul 2-2 qualche affanno per Thiem costretto a tenere la battuta ai vantaggi. Zverev, sotto 3-2, decide nuovamente di dare una enorme mano all’austriaco capitolando alla terza palla break dopo un paio di clamorosi errori a rete. Se nelle prime due occasioni il servizio viene in suo soccorso, alla terza è un passante di dritto di Thiem a punirlo. La testa di serie numero 5 rischia però di rimettere immediatamente in partita il tedesco ma è glaciale nel cancellare due chance del contro-break. Superata l’ultima curva, Dominic serve alla grande sul 5-3 e non lascia scampo a Sascha che non riesce a diventare il primo finalista back-to-back nel torneo dal poker di Djokovic tra 2012 e 2015.

 

About the Author /

Classe 1992, studente di Giurisprudenza e diplomato al Conservatorio con il sogno del giornalismo. Amo lo sport a 360°, anche perché il mio paesino da 17.000 abitanti ha cresciuto un calciatore di Serie A e della nazionale come Legrottaglie, una medaglia olimpica di volley come Mastrangelo, e l'ormai certezza della marcia Palmisano. E poi ci sono io, mancato numero 1 Atp, cui rimedio sproloquiando come redattore anche su Tennis World Italia