Atp Finals 2020: un super Medvedev approda in semifinale, Djokovic crolla in due set

Daniil Medvedev - Foto Ray Giubilo

Daniil Medvedev ha espresso un tennis solido e convincente, nel corso della seconda giornata del Gruppo Tokyo 1970 delle Atp Finals di Londra 2020, superando Novak Djokovic per 6-3, 6-3. Il russo ha dimostrato di reggere il confronto con il numero uno del mondo, quest’ultimo vittima delle proprie scelte, talvolta indecifrabili. Medvedev ha conquistato matematicamente il pass per le semifinali, decretando di fatto l’eliminazione di Diego Schwartzman. Djokovic e Alexander Zverev si scontreranno per un posto al penultimo atto del torneo.

GLI HIGHLIGHTS DEL MATCH

CLASSIFICHE E RISULTATI AGGIORNATI

MONTEPREMI

REGOLAMENTO

Il primo set ha viaggiato sui binari di un sostanziale equilibrio, atleti adeguatamente concentrati e solidi al servizio. Djokovic ha concesso due palle break agli albori del parziale, vanificate usufruendo del proprio servizio e dei colpi in uscita da esso: 3-3 caratterizzato da una parità in toto. Medvedev è riuscito meravigliosamente a rompere l’equilibrio, entrando in modalità ‘difesa estrema’, esimendosi da errare e piazzando un break fondamentale nel corso del settimo game. Il russo ha beneficiato di svariati errori non forzati del numero uno al mondo, intestarditosi con smorzate mai efficaci: 6-3 e match psicologicamente tra le mani del russo.

Il secondo set è iniziato nel peggiore dei modi per Djokovic, succube dei propri errori e causa sui sino al triste epilogo: break russo nel secondo game, 2-0 e moscovita in fuga. Medvedev non ha fornito alcun segno di cedimento, galvanizzato dal proprio rendimento superlativo e rinvigorito ulteriormente dal proprio rendimento con la prima, procedendo sino al 5-2. Il moscovita ha chiuso i conti in due parziali, mantenendo senza problemi il proprio turno di battuta e annichilendo dunque il numero uno al mondo: doppio 6-3 letale.