Atp Colonia 2 2020: esordio brillante per Sinner, Duckworth fuori in due set

Jannik Sinner - Foto Ray Giubilo

Ottima prova per il giovane italiano: ora Herbert. Jannik Sinner supera James Duckworth nel primo turno dell’Atp 250 di Colonia 2 col punteggio di 6-1 6-2, in un’ora e due minuti di match. Al secondo turno affronterà il francese Herbert, proveniente dalle qualificazioni.

Prestazione praticamente impeccabile di Jannik Sinner nel suo esordio in Germania. L’azzurro ha iniziato benissimo con un primo set senza storia dove non ha concesso niente: solido al servizio e ben centrato in risposta. Nel secondo parziale ha avuto qualche difficoltà in più, soprattutto all’inizio, perché è incappato in una serie di errori che lo hanno costretto a due game lottati (in particolare il quinto). Tuttavia l’avversario odierno non ha mai dato l’impressione di poter impensierire il classe 2001 italiano, che ha dato seguito alle ottime uscite parigine.

Duckworth ha provato a fare il suo, giocando aggressivo e con scambi rapidi, ma non è mai riuscito a creare problemi all’azzurro; il tennista australiano ha provato a cambiare tattica giocando più rovesci in back e andando più spesso a rete, ma tutto questo non è stato sufficiente. Grande partenza di Sinner nel primo set: strappa subito a zero il servizio al suo avversario nel game di apertura e passa a condurre. Nel quinto gioco il monologo dell’azzurro continua e Jannik mette a segno, sempre a zero, il secondo break del parziale. Sotto 1-5 Duckworth cancella due set point consecutivi, ma al terzo è costretto a cedere nuovamente la battuta, questa volta ai vantaggi: Sinner chiude dunque la prima frazione col punteggio di 6-1 in appena ventidue minuti. Il secondo set è decisamente più equilibrato rispetto al primo: nel quinto gioco il tennista di Sesto Pusteria cancella due pericolose palle break che avrebbero rimesso in partita il rivale e alla sesta occasione tiene il servizio ai vantaggi. Nel game successivo l’australiano non riesce ad incidere e perde ancora la battuta, a quindici in questo caso. Avanti 5-2 Sinner è implacabile e a trenta mette a segno un altro break: l’altoatesino chiude dunque la seconda frazione col punteggio di 6-2.