Next Gen Finals Milano qualificazioni 2017: Baldi sorprende Berrettini

Filippo Baldi e Matteo Berrettini - Foto Sportface

Sono cominciate le qualificazioni alle Next Gen Finals di Milano 2017. Allo Sporting Milano 3 di Basiglio si sono disputati i quarti di finale con tre delle quattro teste di serie che hanno raggiunto la semifinale. La sorpresa è arrivata proprio nell’ultimo match con Filippo Baldi che ha sconfitto la testa di serie numero uno Matteo Berrettini disputando una partita straordinaria. Nel resto degli incontri vittorie per Gianluigi Quinzi, Liam Caruana ed Andrea Pellegrino. Tanta curiosità per le nuove regole in una superficie rapidissima che però non ha tolto spettacolo. Sabato le semifinali a partire dalle ore 15:00.

BERRETTINI-BALDI 3-4(5) 1-4 3-4(3)

Filippo Baldi gioca una grande partita ed estromette il primo favorito di queste qualificazioni. Berrettini ha senza dubbio accusato la pressione di essere la testa di serie numero uno ed ha giocato una partita sottotono, commettendo diversi errori non forzati. Neanche gli episodi nel terzo set hanno riemesso in carreggiata il tennista romano che si è arreso ad un Baldi che ha meritato senza dubbio la vittoria. A decidere il primo set è stato il tie-break sul 3-3 con Baldi che ha chiuso al quarto ed ultimo set point disponibile. Seconda frazione di gioco totalmente dominata dal tennista lombardo che per quindici minuti sembra in trance agonistica e riesce a piazzare in campo qualsiasi cosa. Berrettini, anche grazie a due-tre nastri fortunati, prova a reagire ad inizio terzo set ma si fa recuperare il break. E allora a decidere è ancora il tie-break: Baldi continua a dominare mentre Berrettini dimostra la sua giornata no e si arrende in tre set.

QUINZI-BALZERANI 4-2 4-2 4-2

Ottima partita di Gianluigi Quinzi che regola con un periodico 4-2 Riccardo Balzerani. Match che è sempre stato nelle mani del tennista marchigiano che ha servito praticamente in maniera perfetta non dando mai l’occasione al suo avversario di poter brekkare. Due punti strepitosi in questa partita: il primo uno scambio prolungato conclusosi con un passante stretto di rovescio di Quinzi da urlo. Da urlo come il tweener lob di Balzerani che ha strappato applausi tra il pubblico.

CARUANA-CARLI 4-3(5) 4-1 4-3(4)

Liam Caruana è stato il primo a qualificarsi per le semifinali giocando una partita solida, ordinata e anche esplosiva. Tante le belle risposte vincenti che hanno spezzato l’inerzia di una partita che per due set è stata totalmente in equilibrio. Prima frazione di gioco decisa al tie-break (7-5) mentre nel secondo set passaggio a vuoto di Carli che ha mollato mentalmente ed ha lasciato via libera al suo avversario. Terzo set nuovamente equilibrato, ma nel tie-break un paio di risposte super di Liam fanno la differenza.

PELLEGRINO-MORONI 1-4 4-2 4-1 4-1

Andrea Pellegrino ha bisogno di un set di ambientamento prima di prendere le misure e di sconfiggere Gian Marco Moroni nel secondo quarto di finale. Match che comincia con il tennista pugliese molto contratto, scarico con le gambe che non riesce a fare la differenza. Dopo aver perso il primo set per 4-1 la partita cambia totalmente e si ristabiliscono i veri valori in campo: Moroni non riesce a fare più la differenza e subisce il ritmo di Pellegrino che vince agevolmente gli altri tre set strappando il pass per la semifinale di domani.