Codacons denuncia Dazn per “interruzione di pubblico servizio e truffa”

Giorgia Rossie Borja Valero Giorgia Rossi e Borja Valero - Foto LiveMedia/Fabrizio Carabelli

Adesso è vera e propria guerra tra Codacons e Dazn dopo i gravi disservizi di ieri sera. Il Codacons stesso ha infatti denunciato la piattaforma. Ecco la nota: “Il giorno dopo non si placa il caso aperto dai disservizi sulla piattaforma Dazn. Gli utenti sconcertati dai problemi subiti continuano a segnalare all’Associazione un malcontento diffuso. Già nel corso della prima giornata, infatti – come accaduto già lo scorso anno – si sono registrati gravissimi disservizi alla trasmissione e alla visione di varie partite di Serie A. L’Associazione, che depositerà una denuncia per interruzione di pubblico servizio e truffa, ha deciso di scendere in campo a tutela degli utenti: questi ultimi potrebbero essere chiamati a un vero e proprio sciopero, sospendendo il pagamento della quota mensile fino alla definitiva risoluzione di questi eterni problemi tecnici. Le denunce degli utenti, infatti, sommergono da ieri i social network: l’indignazione ha raggiunto livelli altissimi, specialmente alla luce dei costi (per nulla ridotti) degli abbonamenti televisivi proposti dalla piattaforma. A fronte di abbonamenti che costano sempre di più, il servizio non fa che peggiorare. Ora dalla Lega e da Dazn ci aspettiamo risposte e soluzioni certe e non più parole al vento”.