Mondiali Rogla 2021, l’emozione di Fischnaller: “Sapevo che avrei potuto andare forte”

Roland Fischnaller - Foto Pentaphoto Roland Fischnaller - Foto Pentaphoto

“E’ una pista molto difficile, sulla quale ho sfruttato una tavola velocissima”. Così Roland Fischnaller ha iniziato a raccontare la sua medaglia d’argento conquistata nel PGS maschile dei Mondiali di Rogla, in Slovenia. “Sono riuscito a concentrarmi per tutta la giornata, sapevo che avrei potuto andare forte, ma ad un Mondiale contano soltanto i primi tre classificati. Peccato per alcune imperfezioni che ho commesso nella big final, ma era la prima run di giornata che disputavo sulla corsia rossa, che era più rovinata e non riuscivo a fare le linee tenute nelle run precedenti sulla corsia blu”. 

“Loginov? Ha dimostrato di andare fortissimo e soprattutto ha vent’anni in meno di me. Ho lavorato per tutta la stagione per questo appuntamento, in gennaio ho faticato perchè ho modificato qualche assetto degli attacchi senza fortuna, così tornato al vecchio modello”, ha concluso Fischnaller.