Sci di fondo, Pellegrino dopo il podio a Ruka: “Sono contento, non me l’aspettavo”

Federico Pellegrino - Foto Giovanni Auletta/Pentaphoto

“Non mi aspettavo questo piazzamento”. Esordisce con queste parole Federico Pellegrino al termine della 20 km inseguimento di Ruka che gli ha regalato il primo podio della stagione. “Partendo ventesimo nel passo pattinato, puntavo a rimanere agganciato al gruppetto a cui appartenevo per giocarmi una posizione intorno alla decima posizione al traguardo – racconta il valdostano – Alla fine del primo giro mi sono accorto di avere sci veloci e gambe ottime, mi sono detto di provarci e ogni giro che passava continuavo a stare bene. All’ultimo passaggio ho pensato a rimanere agganciato e poi a prendere il treno giusto, perchè tutti volevano stare davanti ma non nelle primissime posizioni. Ho giocato bene le mie carte, sono arrivato ai piedi della salita finale nella posizione ideale”.

Sulla squalifica dello svedese Halfvarsson, che gli ha permesso di salire sul podio, aggiunge: “Dietro qualcuno nel provare a recuperare terreno ha dovuto andare fuori pista, so che Halfvarsson sarà sicuramente deluso e lo capisco bene, perchè a Lahti neanche un anno fa mi hanno squalificato per lo stesso motivo, tuttavia le regole ci sono e bisogna osservarle. Sono contento perchè già con il quarto posto ero soddisfatto, ora con il podio è addirittura meglio”, conclude Pellegrino.