Sci alpino, Malagò: “Rinvio Mondiali di Cortina? Richiesta di buon senso”

Giovanni Malagò Giovanni Malagò - Foto Osservatorio Promozione Sportiva
Mi sento sempre con il presidente Roda, che è il titolare dell’organizzazione del Mondiale in casa, poi ci sono altri soggetti co-protagonisti, ma dal punto di vista finanziario l’onere è tutto sulle spalle della Fisi e la richiesta di far slittare al 2022 il Mondiale è assolutamente di buon senso per avere tutto il tempo per organizzare il tutto al meglio e sfruttare tutte le potenzialità“. Così il presidente del Coni Giovanni Malagò ha parlato ai microfoni di Sky Sport 24 della possibilità di rinviare di un anno i Mondiali di sci alpino di Cortina del 2021. “Ora il board della Fis dovrà riunirsi e se la proposta dovesse avere qualche contro-indicazione potrebbe succedere che magari qualcuno manlevi la Federazione dagli oneri e dalle responsabilità di un eventuale rischio sul 2021″ sottolinea Malagò facendo riferimento alla riunione del 2 luglio, quando la Federazione internazionale deciderà sul rinvio o meno

“È una partita che si sta valutando, Flavio Roda è una persona molto responsabile, siamo in costante contatto, ancora poco tempo e avremo delle giuste risposte” ha concluso il numero uno del Coni.