Sci alpino, discesa Lake Louise: clamorosa la Goggia, 2a. Vince a sorpresa la Stuhec

Sofia Goggia - Foto Marco Trovati Fisi/Pentaphoto

La slovena Ilka Stuhec si è aggiudicata la prima discesa libera di Coppa del Mondo 2016/17, con il tempo di 1:45.70. L’azzurra Sofia Goggia ha conquistato la seconda posizione, con un ritardo di soli 22 centesimi, al suo migliore risultato in carriera. Sul terzo gradino del podio è salita la svedese Kajsa Kling, distaccata di 31 centesimi dalla posizione di testa.

La sciatrice slovena ha confermato le buone impressioni che si sono avute osservandola nelle prove. Nella gara odierna, c’è da dire, ha sfruttato una momentanea fase di miglioramento della visibilità. Comunque, ha eseguito una discesa senza sbavature. Ma la notizia principale di oggi è che per poco non è arrivata la vittoria della nostra Sofia Goggia. L’atleta bergamasca è stata strepitosa, andando oltre ogni aspettativa, con una gara molto precisa ma estremamente all’attacco, ed in forte recupero nella parte finale. La Goggia ora è addirittura seconda in classifica di Coppa del Mondo generale, con 180 punti, dietro alla Shiffrin.

Per quanto riguarda le altre atlete italiane, Johanna Schnarf è stata una delle migliori. Ha disputato una discesa all’attacco, disegnando delle traiettorie aggressive. Qualche sbavatura nelle parti tecniche del tracciato l’hanno rallentata con il tempo. Nadia Fanchini ha disputato una buona gara piazzandosi 21esima. L’atleta azzurra non ha sfigurato, attaccando in modo convinto ma avendo delle chiare difficoltà a livello di velocità. Francesca Marsaglia, invece, ha commesso una serie di errori di traiettoria che le hanno pregiudicato la velocità nei momenti chiave della gara. In conclusione, è giunta fuori dalle trenta. Verena Stuffer ha sciato molto bene nella parte alta, ma nei punti più tecnici della discesa ha tenuto troppo mancando di decisione e risultando troppo prudente. Fuori dalle 30 anche lei. Elena Curtoni ha confermato le titubanze mostrate in prova concludendo 25esima. Infine, Elena Fanchini ha concluso dodicesima.

Le condizioni di questa discesa non sono state ottimali. Alcune folate di vento ed un basso strato di nuvole hanno creato dei problemi di stabilità e di visibilità. Tuttavia, lo stato della pista si è rivelato ideale. L’innevamento naturale è stato integrato con degli strati di neve artificiale, creando un manto complessivamente compatto. La partenza è stata lievemente abbassata rispetto alla norma, a quota 2477mt. Lake Louise, come tradizione, è la località sciistica canadese dove sono organizzate le prime gare di velocità della stagione. Situata all’interno del Banff National Park presso lo stato dell’Alberta, questa classica tappa di Coppa del Mondo prevede lo svolgimento di un’altra discesa libera nella giornata di domani ed infine, domenica, il superG.