Sci alpino, Coppa del Mondo Levi 2019. Moelgg: “Non vedo l’ora di ripartire”

Manfred Moelgg - Foto Gabriele Facciotti/Pentaphoto Manfred Moelgg - Foto Gabriele Facciotti/Pentaphoto

Riparte la stagione dello slalom maschile di sci alpino ed è pronto Stefan Moelgg, che raggiunge la presenza numero dieci sulla pista di Levi in Coppa del Mondo. Il trentasette azzurro è carico a molle: “Finalmente si comincia a fare sul serio dopo l’esordio particolare di Soelden, non vedo l’ora di iniziare lo slalom che in questo momento è la disciplina dove mi sento più a mio agio. Le condizioni della pista sono ottime, anche se le temperature dovrebbe alzarsi leggermente nei prossimi giorni. I giovani spingono, tutti vanno molto forte, la mia condizione è abbastanza buona anche se c’è ancora tanto da lavorare. Gennaio sarà il mese più importante, con tanti importanti appuntamenti uno di fila all’altro: Zagabria, Madonna di Campiglio, Aldeboden sono importanti ma è altrettanto importante partire bene anche qui in Finlandia”. Presente anche Stefano Gross, che ha recuperato da un grave infortunio al ginocchio: “Sono contento di esserci, sono passati appena otto mesi ed essere al cancelletto di partenza è importante. Sinora ho sciato poco, circa 15 giorni, la condizione non è al top ma lo sapevamo e non deve essere una scusa. Cercherò di tirare fuori il meglio e portare a casa qualcosa di buono, anche se sarà difficile essere competitivo da subito fino in fondo. L’obiettivo è tornare competitivo in gennaio, negli appuntamenti che più si adattano alle mie caratteristiche”.  

Poco al di fuori del gruppo dei primi quindici c’è un Giuliano Razzoli in costante risalita: “La preparazione atletica è stata ottimale, ho lavorato bene fisicamente ma tecnicamente sono in ritardo. L’ultimo mese non ho sciato tanto, ho trovato condizioni non buone. Levi è sempre stato un anticipo della stagione, lavoro per essere al top da Madonna di Campiglio in poi, diciamo che qui serve per acquisire una forma che è ancora un po’ lontana. L’anno scorso mi è mancato pochissimo per raggiungere i migliori, sono arrivato a 20 centesimi dal podio. In questi giorni sono più lontano ma l’importante sarà esserci a gennaio, con sei gare in venti giorni, sarà importante essere al top in quel momento. Le gare in Italia saranno i principali obiettivi”. Infine, Alex Vinatzer completa la squadra azzurra in Finlandia proprio dove esordì due anni fa in Coppa del Mondo: “Sembra una pista facile, tuttavia occorre essere precisi e non commettere errori che si pagano pesantemente, è un pendio adatto alle mie caratteristiche, sarà importante entrare nella seconda manche, per poi fare gara nella seconda parte. L’obiettivo della stagione è quello di entrare nei quindici nella lista di partenza, mi sento competitivo su ogni genere di pista”.