Sci alpino, Chiara Costazza si ritira: “Non ho rimpianti, magari farò l’allenatrice”

Chiara Costazza Chiara Costazza - Foto Marco Trovati/Pentaphoto

Chiara Costazza dice basta e si ritira ufficialmente. L’annuncio in diretta tv dopo le finali di Soldeu, in cui l’azzurra era uscita di pista nella prima manche dello slalom. “È stata un’emozione incredibile – ha spiegato Chiara -, ho dato tutto a questo sport e non ho nessun rimpianto. Ho dato sempre il massimo, qualche volta non è andata bene come oggi, ma ormai tutto è passato. Mi godo questo momento, ci sono tante persone che mi hanno sempre sostenuta. L’abbraccio della squadra? Ci vogliamo tanto bene, nonostante sia uno sport individuale siamo un team, gioiamo e soffriamo tanto insieme”. 

Lo sci alpino italiano perde una delle veterane del movimento azzurro: Il momento in cui realizzi che questo piccolo bellissimo mondo sta finendo è triste: sono comunque molto molto serena, era il momento di fare questa scelta, nonostante sia stata combattuta perché fisicamente sto ancora bene. L’età è quella che è, ma in tante gare ho dimostrato di poter stare con le più bravine, magari non le più brave, ma nelle prime dieci. Mi hanno sempre detto di prendere questa decisione quando me la sarei sentita, e così è stato”.

Ora mi sono resa conto che è finita – conclude Costazza – sono curiosa di scoprire cosa c’è dopo, sono anni che faccio questa vita. Ma ci ho messo tanto ad avere delle risposte riguardo allo sci, ora ci metterò di più a capire cosa voglio fare. Non so quali porte mi si apriranno. Valuterò un po’, sono già istruttrice e quindi rimango comunque nel mondo dello sci. Magari farò l’allenatrice“.