Sci Alpino, Brignone: “Il compimento di un grande sogno non è il mio punto di arrivo”

Federica Brignone - Foto Alessandro Trovati/Pentaphoto Federica Brignone - Foto Alessandro Trovati/Pentaphoto

Il 2020, finora, non ha regalato molte gioie, ma uno degli avvenimenti più belli ed importanti è stato senza dubbio la vittoria della Coppa del Mondo generale di sci alpino da parte di Federica Brignone, la quale, dal ritiro sullo Stelvio si è detta estremamente soddisfatta di questo straordinario traguardo: “Ho raggiunto il mio obiettivo, ho vinto tanto quest’anno ma il compimento di un grande sogno non e’ il mio punto d’arrivo: sono in rampa di lancio per le prossime stagioni che saranno importanti”.

La federazione italiana, viste le restrizioni causate dalla pandemia di Covid-19 che potrebbero portare ad una limitazione degli spettatori e difficoltà logistiche, ha chiesto il rinvio dei Mondiali di Cortina al 2022. Le nevi dello Stelvio, intanto, ospiteranno ancora lo sci alpino e gli sport invernali azzurri, per la gioia di Brignone: “Aver rimesso gli sci mi ha portato a riflettere, e’ come non aver mai staccato dalla stagione scorsa. Sono contenta di essere ritornata nel mio ambiente preferito, la neve, anche se non sono un’amante dello sci estivo. Spero di godermi un periodo al mare perché sono altrettanto amante dell’acqua”.

Anche la campionessa olimpica di discesa libera, Sofia Goggia, è presente allo Stelvio, dopo l’infortunio del 9 febbraio nel supergigante di Garmisch, ed ha parlato delle difficoltà incontrate in quest’ultimo periodo: “Tra infortunio e coronavirus non e’ stato un periodo ne facile ne’ sereno la programmazione della federazione ci consente di svolgere il lavoro al top. Sugli sci voglio tornare ad esprimersi al massimo, indipendentemente dal risultato”.