INTERVISTA – Johanna Schnarf: “Le Olimpiadi in Corea? Sono tranquilla”

Johanna Schnarf - Foto Michele Galoppini

DALL’INVIATO A BOLZANO

In occasione del Fisi Day di Bolzano, svoltosi lo scorso sabato 21 ottobre, Johanna Schnarf, sciatrice alpina specializzata in gare di velocità, ha risposto alle domande di Sportface.it. La nativa di Bressanone, Alto Adige, dovrà aspettare ancora un po’ prima di agganciare gli sci per una competizione ufficiale. Intanto però, dalle sue parole, sembra che la preparazione si stia svolgendo nella maniera migliore, e che l’avvicinamento alla coppa del mondo sia un fatto più che positivo.

LA PREPARAZIONE ESTIVA – “La preparazione sta andando bene, siamo sempre più vicini alle gare. Per ora ci guardiamo quelli di Sölden. Manca ancora un po’ di tempo e poi toccherà anche a noi, quindi vedremo di prepararci al meglio”.

VERSO L’OLIMPIADE – “Dovrò dare il massimo anche nelle prime gare, in modo da qualificarmi per l’Olimpiade. Già da ora bisognerà andare a tutta”.

LE TENSIONI NELLA VICINA COREA DEL NORD – “Sono abbastanza tranquilla, perché quando la situazione si farà critica faranno sicuramente qualcosa. Intanto penso a fare bene in coppa del mondo, poi penserò all’olimpiade”:

OPINIONI SUL FISI DAY A BOLZANO – “Per me è il posto adatto, anche perché c’è una bella organizzazione. Siamo in città, è vero, ma le montagne sono qua dietro. Per me è un luogo bello anche perché sono vicina”.

La Schnarf sembra quasi ansiosa di cominciare a gareggiare in coppa del mondo, anche perché la prima tappa per lei sarà a Lake Louise, Canada, all’inizio di dicembre.

L’audio integrale dell’intervista